domenica 11 febbraio 2018

Tv Svizzera: con l'Olimpiade di Grenoble, nel 1968, l'inizio dei programmi sperimentali a colori

"SPORT IN TV", IL LIBRO DI PINO FRISOLI E MASSIMO DE LUCA.

"RISCHIATUTTO. STORIA, LEGGENDE E PROTAGONISTI DEL PROGRAMMA CHE HA CAMBIATO LA TELEVISIONE".
IL LIBRO DI EDDY ANSELMI E PINO FRISOLI, INTRODUZIONE DI DANIELA BONGIORNO.
TUTTI I NOMI DEI CONCORRENTI, DELLE MATERIE DEL TABELLONE, I PROFILI DEI CAMPIONI E TANTO ALTRO
DA NON PERDERE PER TUTTI GLI APPASSIONATI DI STORIA DELLA TELEVISIONE E DI MIKE BONGIORNO
.

PER EVENTUALI ULTERIORI INFORMAZIONI SU "SPORT IN TV" SCRIVI A
pinofrisoli@yahoo.it
.


siti web

La Rsi, radiotelevisione della Svizzera italiana, festeggia nel 2018 i 60 anni dall'inizio delle trasmissioni televisive. Dieci anni dopo, l'1 ottobre 1968, l'inizio ufficiale delle trasmissioni a colori, in largo anticipo sulla Rai. Nel 1968 i primi programmi a colori della Tv della Svizzera italiana arrivarono però con qualche mese di anticipo. La fase sperimentale iniziò infatti il 6 febbraio 1968 con la cerimonia di apertura delle Olimpiadi invernali di Grenoble, le prime a essere trasmesse a colori anche in Europa che dal 1967, con Gran Bretagna, Germania Ovest e Francia, aveva iniziato i programmi policromi. Nella fase sperimentale la Tsi mandò a colori l'Eurofestival, il 6 aprile 1968 dalla Royal Albert Hall di Londra, alla quale partecipò il ticinese Gianni Mascolo per la Svizzera cantando in italiano "Guardando il sole", classificatosi 13°, mentre per l'Italia cantò Sergio Endrigo con "Marianne", 10°. Trasmissione a colori sulla Tsi anche per finale di Coppa d'Inghilterra, sabato 18 maggio 1968, tra West Bromwich Albion ed Everton vinta dai primi 1-0 dopo i tempi supplementari. E' questa anche la prima partita di calcio trasmessa a colori dall'Eurovisione, mentre la finale di Coppa dei Campioni tra Manchester United e Benfica, giocata sempre a Wembley dopo undici giorni, il 29 maggio 1968, venne prodotta in bianco e nero dalla Bbc. I programmi a colori della Tsi, oltre che nel Canton Ticino, erano visibili anche in Lombardia, fino a Milano, e in parte del Piemonte, magari attraverso le vetrine dei negozi specializzati. Un esempio è quella del Padiglione 21 della Fiera di Milano. Un articolo pubblicitario che troviamo sul Corriere della sera del 17 aprile 1968 sui Tv color di produzione olandese Siera scrive: "Una grande folla di telespettatori segue le trasmissioni sperimentali, e lo stupore è massimo. La tv a colori per gli italiani non è una scoperta di questi giorni. Già durante le Olimpiadi di Grenoble diversi tv SIERA a colori sono stati venduti in Alta Italia, dove era possibile captare trasmissioni dalla Francia e dalla Svizzera appunto a colori (...). Non bisogna scordare che l'introduzione della tv a colori in Italia è imminente e che l'utente deve operare in tempo la propria scelta".
Purtroppo l'introduzione della Tv a colori non è stata così imminente come sembrava nel 1968 visto che, come sa chi segue con assiduità questo blog, l'inizio ufficiale avvenne ufficialmente solo l'1 febbraio 1977 dopo la fase sperimentale delle Olimpiadi di Monaco del 1972 con alternanza tra Pal e Secam, e la ripresa con quelle di Montreal del 1976 con la scelta definitiva del Pal che portarono l'Italia, da avanguardia nella sperimentazione della Tv a colori in Europa, a paese di coda con un grave danno per l'industria radiotelevisiva nazionale. Agli italiani per quasi un decennio non rimase che sintonizzarsi sulle Tv straniere di lingua italiana come Svizzera, Capodistria e poi anche Montecarlo, oltre alla francese Antenne 2 per vedere programmi televisivi a colori.

NEL LIBRO "SPORT IN TV", DA NON PERDERE PER TUTTI GLI APPASSIONATI, SI PARLA ANCHE DELLA STORIA DELLA NAZIONALE IN TV. VOLETE SAPERE TUTTO SULLA STORIA DELLA TV SPORTIVA? QUESTO E TANTO ALTRO SU "SPORT IN TV". NON PERDETELO!

CLICCA SUBITO PER ACQUISTARE "SPORT IN TV" SU IBS.IT A UN PREZZO IMBATTIBILE CON IL 15% DI SCONTO, A 13,60 EURO INVECE DI 16, CON UN RISPARMIO DI 2,40 EURO. NON PERDERE TEMPO, FATTI UN BEL REGALO!

La presentazione di Massimo De Luca del libro "Sport in Tv" fatta con Alessandra De Stefano su Rai Sport 2



DIVENTA FAN DEL LIBRO "SPORT IN TV", UN DIVERTENTE VIAGGIO NELLA STORIA DELLO SPORT, DELLA TV E DEL COSTUME ITALIANO, E FAI SAPERE SE TI E' PIACIUTO

Ecco il sommario del libro "Sport in Tv". Il nome tra parentesi significa che il paragrafo è stato scritto da Massimo De Luca.

Prefazione (Massimo De Luca)
Introduzione

Gli anni del bianco e nero

Prima della televisione
Gli inizi
Il Bologna, prima squadra di calcio italiana ospite in Tv
Carosio, nascita di una leggenda (Massimo De Luca)
Juventus-Milan, la prima partita in Tv
Telecronisti: dai Maestri agli urlatori (Massimo De Luca)
Nasce "La Domenica Sportiva"
Le mille vite della "Domenica Sportiva" (Massimo De Luca)
Italia-Cecoslovacchia, l'Eurovisione e i Mondiali
Calcio in Tv, prime polemiche
Milano-Sanremo, ultimi 300 metri in diretta
Gronchi in ritardo a Monza
I primi anticipi televisivi
Cortina e la caduta di Caroli
Italia-Brasile, la Tv sportiva entra nei cinema
Il Tour de France finalmente in eurovisione
Norrkoeping-Fiorentina, prima diretta Rai di coppe europee
La sintesi della domenica e la nascita di "Tutto il calcio minuto per minuto"
L'Olimpiade di Roma
Il "Processo alla tappa"
Il "Processo alla tappa": un'epopea firmata Zavoli (Massimo De Luca)
Finalmente la mondovisione
Lazio-Juventus, la prima polemica della moviola
Italia-Cipro, arriva il replay
Italia-Bulgaria, il primo sciopero "azzurro" della Rai
Benvenuti-Rodriguez, una diretta molto costosa
Carosio e il guardalinee etiope
La vera storia di Carosio e del guardalinee etiope (Massimo De Luca)
Arriva "90° minuto"

Dal colore alla fine del monopolio

Arriva il colore, ma solo all'estero
Inter-Borussia Moenchengladbach, ci guadagna anche il Bologna
Babelis, la Tv del Rimini
Monaco '72, l'illusione del colore
La partita a telecamere fisse
La Tv svizzera italiana, prima alternativa alla Rai
Capodistria, la prima Tv tematica sportiva
Telemontecarlo, da "Puntosport" a "Galagoal"
Il ministro Togni vieta i Mondiali a colori
Il maxischermo del Palalido
Majorca e le prime imprecazioni in diretta Tv
La domenica del silenzio e la telecronaca quasi muta
"Tutto il calcio minuto per minuto" approda in Tv
Montreal 1976, torna il colore
Italia-Inghilterra e la diretta negata
Vietato giocare di notte in novembre (Massimo De Luca)
Finale Coppa Davis, il no alla telecronaca del Tg2
Coppa Davis 1976, un'emozione rovinata (Massimo De Luca)
Genoa-Torino, anche il campionato è a colori
"Diretta sport", i gol nell'intervallo
"Eurogol", rassegna dei gol delle coppe europee
Perletto, l'uomo che vinse due volte
La replica di Italia-Germania Ovest 4-3 lancia la Rete Tre
Lo sport delle Tv locali
Arriva "Il processo del lunedì"
Inter-Real Madrid, niente diretta per rispetto del pubblico pagante

Molte Tv, molto sport

Mundialito in Uruguay: fine del monopolio Rai
Assalto ai diritti del campionato
Il Mundialito di Berlusconi e la censura Rai
Canale 5 prende i diritti delle coppe e ci prova con l'Olimpiade
Italia-Germania Ovest 3-1, record assoluto di telespettatori
"Tuttocoppe minuto per minuto" arriva in Tv
Coppa Intercontinentale, diretta solo in Lombardia
"Tutto il calcio minuto per minuto", la Tv entra in studio
Il debito del calcio verso la radio (Massimo De Luca)
Real Madrid-Napoli tra Berlusconi, Odeon e Rai
Tomba irrompe a Sanremo
Jugoslavia-Italia, la prima telecronaca muta
Milan-Steaua, la Rai salva la diretta dallo sciopero
Con la Gialappa's Band si ride del calcio
Anche Berlusconi ha la diretta
Scozia-Italia tra Rai e Tele+
Il Giro d'Italia lascia la Rai
"Operazione Entebbe". Nasce il Giro d'Italia 1 (Massimo De Luca)
Il campionato va sulla pay Tv
"Quelli che il calcio...", da Fazio alla Ventura
Ungheria-Italia, la Nazionale solo su Canale 5
Arriva anche la pay-per-view
La Rai si riprende la Serie A
Mediaset e il campionato: incontrarsi e dirsi addio (Massimo De Luca)
La Serie A sulla Tv svizzera italiana, ma solo per due partite
Mondiali e Olimpiadi tra Rai e Sky

NON PERDETE IL LIBRO "SPORT IN TV. STORIA E STORIE DALLE ORIGINI A OGGI". UNA APPASSIONANTE STORIA DELLO SPORT IN TV DI PINO FRISOLI E MASSIMO DE LUCA. UN GRANDE SUCCESSO DI CRITICA E DI PUBBLICO PER TUTTI GLI APPASSIONATI DI TV E SPORT.

Olimpiade Grenoble 1968: la prima a colori in Tv in Europa, ma non in Italia

"SPORT IN TV", IL LIBRO DI PINO FRISOLI E MASSIMO DE LUCA.

"RISCHIATUTTO. STORIA, LEGGENDE E PROTAGONISTI DEL PROGRAMMA CHE HA CAMBIATO LA TELEVISIONE".
IL LIBRO DI EDDY ANSELMI E PINO FRISOLI, INTRODUZIONE DI DANIELA BONGIORNO.
TUTTI I NOMI DEI CONCORRENTI, DELLE MATERIE DEL TABELLONE, I PROFILI DEI CAMPIONI E TANTO ALTRO
DA NON PERDERE PER TUTTI GLI APPASSIONATI DI STORIA DELLA TELEVISIONE E DI MIKE BONGIORNO
.

PER EVENTUALI ULTERIORI INFORMAZIONI SU "SPORT IN TV" SCRIVI A
pinofrisoli@yahoo.it
.


siti web

L'Olimpiade invernale di Grenoble, dal 6 al 18 febbraio 1968, è la prima visibile a colori anche in Europa. Già in occasione dell'Olimpiade estiva di Tokyo, nel 1964, alcune riprese televisive erano infatti già state a colori, a partire dalla cerimonia di inaugurazione, ma solo per il Giappone e gli Stati Uniti non essendo ancora attrezzata l'Europa per la Tv policroma. In totale sono previste 60 ore di riprese a colori, mentre sono 57 quelle in bianco e nero. In Italia però si vedrà tutto in bianco e nero visto che la Rai, per quanto attrezzata, non è autorizzata dal Governo a trasmettere a colori. Nessuno avrebbe potuto immaginare che per vedere a colori sugli schermi Rai un'Olimpiade invernale a colori si sarebbe dovuto aspettare fino al 1980 visto che le Olimpiadi di Sapporo del 1972 e di Innsbruck del 1976 si sarebbero viste in bianco e nero. E' invece l'esordio del colore in Svizzera, anche se in via sperimentale visto che per l'inizio ufficiale si dovrà aspettare fino all'1 ottobre 1968.
Sono presenti 43 enti radiofonici e 25 televisivi, cifre che permettono a un numero record di persone di assistere ai Giochi non solo in Europa. Gli americani, grazie al satellite Early Bird, seguono in diretta, in ampex e a colori, la maggior parte delle gare, mentre in Giappone possono vedere in diretta la cerimonia di apertura e in differita le gare.
Per l'Italia, che come dicevamo vede solo in bianco e nero l'Olimpiade, radio e televisione trasmettono i principali avvenimenti. La radio dedica ai Giochi oltre sette ore, più di mezz'ora al giorno, e la Tv 40 ore (più di tre ore al giorno). Gli appuntamenti quotidiani televisivi sono, in linea di massima, tre: dalle 15.00 alle 17.00 sul Programma Nazionale, dalle 19.30 alle 20.30, dalle 22.00 alle 23.00 e, per il film della giornata, dalle 23.00 alle 23.15 sul Secondo. In diretta vengono trasmesse, tra l'altro, tutte le gare serali delle prove di bob: 7 e 8 febbraio (bob a due) e 14 e 15 febbraio (bob a quattro). La cerimonia inaugurale del 6 febbraio è trasmessa in diretta sul Nazionale dalle 15.00 alle 17.00.
La radio trasmette notiziari e resoconti nei giornali radio. Come già avvenne per le Olimpiadi di Roma e Tokyo del 1960 e 1964 il servizio radiofonico su Grenoble è basato sulla formula di "Tutto il calcio minuto per minuto".

BIBLIOGRAFIA
"40 ore in Tv", Corriere della sera, 6 febbraio 1968

NEL LIBRO "SPORT IN TV", DA NON PERDERE PER TUTTI GLI APPASSIONATI, SI PARLA ANCHE DELLA STORIA DELLA NAZIONALE IN TV. VOLETE SAPERE TUTTO SULLA STORIA DELLA TV SPORTIVA? QUESTO E TANTO ALTRO SU "SPORT IN TV". NON PERDETELO!

CLICCA SUBITO PER ACQUISTARE "SPORT IN TV" SU IBS.IT A UN PREZZO IMBATTIBILE CON IL 15% DI SCONTO, A 13,60 EURO INVECE DI 16, CON UN RISPARMIO DI 2,40 EURO. NON PERDERE TEMPO, FATTI UN BEL REGALO!

La presentazione di Massimo De Luca del libro "Sport in Tv" fatta con Alessandra De Stefano su Rai Sport 2



DIVENTA FAN DEL LIBRO "SPORT IN TV", UN DIVERTENTE VIAGGIO NELLA STORIA DELLO SPORT, DELLA TV E DEL COSTUME ITALIANO, E FAI SAPERE SE TI E' PIACIUTO

Ecco il sommario del libro "Sport in Tv". Il nome tra parentesi significa che il paragrafo è stato scritto da Massimo De Luca.

Prefazione (Massimo De Luca)
Introduzione

Gli anni del bianco e nero

Prima della televisione
Gli inizi
Il Bologna, prima squadra di calcio italiana ospite in Tv
Carosio, nascita di una leggenda (Massimo De Luca)
Juventus-Milan, la prima partita in Tv
Telecronisti: dai Maestri agli urlatori (Massimo De Luca)
Nasce "La Domenica Sportiva"
Le mille vite della "Domenica Sportiva" (Massimo De Luca)
Italia-Cecoslovacchia, l'Eurovisione e i Mondiali
Calcio in Tv, prime polemiche
Milano-Sanremo, ultimi 300 metri in diretta
Gronchi in ritardo a Monza
I primi anticipi televisivi
Cortina e la caduta di Caroli
Italia-Brasile, la Tv sportiva entra nei cinema
Il Tour de France finalmente in eurovisione
Norrkoeping-Fiorentina, prima diretta Rai di coppe europee
La sintesi della domenica e la nascita di "Tutto il calcio minuto per minuto"
L'Olimpiade di Roma
Il "Processo alla tappa"
Il "Processo alla tappa": un'epopea firmata Zavoli (Massimo De Luca)
Finalmente la mondovisione
Lazio-Juventus, la prima polemica della moviola
Italia-Cipro, arriva il replay
Italia-Bulgaria, il primo sciopero "azzurro" della Rai
Benvenuti-Rodriguez, una diretta molto costosa
Carosio e il guardalinee etiope
La vera storia di Carosio e del guardalinee etiope (Massimo De Luca)
Arriva "90° minuto"

Dal colore alla fine del monopolio

Arriva il colore, ma solo all'estero
Inter-Borussia Moenchengladbach, ci guadagna anche il Bologna
Babelis, la Tv del Rimini
Monaco '72, l'illusione del colore
La partita a telecamere fisse
La Tv svizzera italiana, prima alternativa alla Rai
Capodistria, la prima Tv tematica sportiva
Telemontecarlo, da "Puntosport" a "Galagoal"
Il ministro Togni vieta i Mondiali a colori
Il maxischermo del Palalido
Majorca e le prime imprecazioni in diretta Tv
La domenica del silenzio e la telecronaca quasi muta
"Tutto il calcio minuto per minuto" approda in Tv
Montreal 1976, torna il colore
Italia-Inghilterra e la diretta negata
Vietato giocare di notte in novembre (Massimo De Luca)
Finale Coppa Davis, il no alla telecronaca del Tg2
Coppa Davis 1976, un'emozione rovinata (Massimo De Luca)
Genoa-Torino, anche il campionato è a colori
"Diretta sport", i gol nell'intervallo
"Eurogol", rassegna dei gol delle coppe europee
Perletto, l'uomo che vinse due volte
La replica di Italia-Germania Ovest 4-3 lancia la Rete Tre
Lo sport delle Tv locali
Arriva "Il processo del lunedì"
Inter-Real Madrid, niente diretta per rispetto del pubblico pagante

Molte Tv, molto sport

Mundialito in Uruguay: fine del monopolio Rai
Assalto ai diritti del campionato
Il Mundialito di Berlusconi e la censura Rai
Canale 5 prende i diritti delle coppe e ci prova con l'Olimpiade
Italia-Germania Ovest 3-1, record assoluto di telespettatori
"Tuttocoppe minuto per minuto" arriva in Tv
Coppa Intercontinentale, diretta solo in Lombardia
"Tutto il calcio minuto per minuto", la Tv entra in studio
Il debito del calcio verso la radio (Massimo De Luca)
Real Madrid-Napoli tra Berlusconi, Odeon e Rai
Tomba irrompe a Sanremo
Jugoslavia-Italia, la prima telecronaca muta
Milan-Steaua, la Rai salva la diretta dallo sciopero
Con la Gialappa's Band si ride del calcio
Anche Berlusconi ha la diretta
Scozia-Italia tra Rai e Tele+
Il Giro d'Italia lascia la Rai
"Operazione Entebbe". Nasce il Giro d'Italia 1 (Massimo De Luca)
Il campionato va sulla pay Tv
"Quelli che il calcio...", da Fazio alla Ventura
Ungheria-Italia, la Nazionale solo su Canale 5
Arriva anche la pay-per-view
La Rai si riprende la Serie A
Mediaset e il campionato: incontrarsi e dirsi addio (Massimo De Luca)
La Serie A sulla Tv svizzera italiana, ma solo per due partite
Mondiali e Olimpiadi tra Rai e Sky

NON PERDETE IL LIBRO "SPORT IN TV. STORIA E STORIE DALLE ORIGINI A OGGI". UNA APPASSIONANTE STORIA DELLO SPORT IN TV DI PINO FRISOLI E MASSIMO DE LUCA. UN GRANDE SUCCESSO DI CRITICA E DI PUBBLICO PER TUTTI GLI APPASSIONATI DI TV E SPORT.

giovedì 8 febbraio 2018

Come seguire l'Olimpiade invernale 2018 sulla Rsi, Tv della Svizzera italiana

"SPORT IN TV", IL LIBRO DI PINO FRISOLI E MASSIMO DE LUCA.

"RISCHIATUTTO. STORIA, LEGGENDE E PROTAGONISTI DEL PROGRAMMA CHE HA CAMBIATO LA TELEVISIONE".
IL LIBRO DI EDDY ANSELMI E PINO FRISOLI, INTRODUZIONE DI DANIELA BONGIORNO.
TUTTI I NOMI DEI CONCORRENTI, DELLE MATERIE DEL TABELLONE, I PROFILI DEI CAMPIONI E TANTO ALTRO
DA NON PERDERE PER TUTTI GLI APPASSIONATI DI STORIA DELLA TELEVISIONE E DI MIKE BONGIORNO
.

PER EVENTUALI ULTERIORI INFORMAZIONI SU "SPORT IN TV" SCRIVI A
pinofrisoli@yahoo.it
.


siti web

Stanno per partire i Giochi olimpici invernali a PyeongChang, in Corea del Sud, che come noto in Italia saranno trasmessi per intero in pay tv da Eurosport e in chiaro dalla Rai che tra RaiDue e Rai Sport+ HD proporrà 110 ore di trasmissione. Nelle zone vicine al confine elvetico c'è anche l'alternativa della Rsi, la Tv della Svizzera italiana, che diffonderà 15 ore al giorno di diretta televisiva pari a oltre 230 ore di programmazione e a copertura di tutte e 15 le discipline olimpiche. Da notare poi che la Ssr Srg, Tv pubblica svizzera, produrrà le riprese televisive di tutte le gare di sci alpino. Sotto potete leggere il comunicato stampa della Rsi sulla programmazione in televisione, radio, online e social media.

DALLA COREA DEL SUD TUTTI I GIOCHI OLIMPICI INVERNALI ALLA RSI
LA 2, Rete Uno e live streaming, da sabato 10 a domenica 25 febbraio - In diretta da PyeongChang


Per far vivere nel migliore dei modi agli appassionati i XXIII Giochi olimpici invernali, la RSI diffonderà 15 ore al giorno di diretta televisiva, pari a oltre 230 ore di programmazione e a copertura di tutte e 15 le discipline olimpiche. Dopo quelle estive del 1988 le Olimpiadi tornano dunque in Corea del Sud in versione invernale: 102 le gare per 7 discipline diverse con atleti di 92 Paesi.

IN TELEVISIONE
A causa del fuso orario locale (+ 8 ore rispetto alla Svizzera) le dirette su LA 2 inizieranno attorno alla una del mattino (ora svizzera) e termineranno verso le 15.30. Sono previsti collegamenti con i nostri inviati da tutti i campi di gara in cui gli atleti rossocrociati saranno dei potenziali protagonisti. Si comincerà ufficialmente venerdì 7 febbraio con la cerimonia d’apertura commentata da Giampaolo Giannoni e da Giancarlo Dionisio.
Al termine delle dirette, dalle ore 18.00 alle ore 18.45, andrà in onda quotidianamente lo speciale Korea della Sera, condotto dagli Studi di Comano da Valentina Formenti, che rivisiterà con ospiti, servizi e approfondimenti gli episodi più significativi della giornata.

ALLA RADIO
Grande impegno anche per la Radio che – fuso orario permettendo - coprirà in diretta tutte le gare più importanti, con particolare attenzione a quelle degli atleti e delle squadre svizzere. Sono previsti collegamenti quotidiani in Rete Uno Sport: dal lunedì al venerdì al termine del RG delle ore 7.00 e alle 17.30; il sabato subito dopo il Notiziario delle ore 8.00 e la domenica dopo quello delle ore 10.00. Ogni giorno, inoltre, appuntamento con il magazine delle ore 12.45 e collegamenti in diretta a seconda degli eventi.

ONLINE E SOCIAL MEDIA
Anche il Multimedia garantirà un flusso costante di notizie con contributi video, audio e approfondimenti degli inviati. Sulla App RSI Sport è stata inserita una sezione dedicata alle Olimpiadi con notizie, video, risultati live e 6 canali di eventi in diretta. Oltre all’offerta di LA 2, RTS 2 e SRF 2, troveranno spazio 3 canali esclusivi in modo da coprire praticamente tutte le gare in corso. La stessa offerta si potrà ottenere sul sito web rsi.ch/pyeongchang e su Tastorosso. Inoltre tutti i contenuti più importanti e le curiosità olimpiche verranno proposte sui canali social di RSI Sport (Facebook.com/rsisport, Instagram.com/rsisport, Twitter.com/RSIsport e nel servizio di messaggistica attivo su WhatsApp, Telegram e Facebook Messenger ai quali ci si può iscrivere su rsi.ch/sport.

Offerta:
App RSI Sport (iOS e Android)
rsi.ch/pyeongchang
Facebook.com/rsisport
Instagram.com/rsisport
Twitter.com/RSIsport

LO SCI ALPINO TARGATO ANCORA SRG SSR
Anche a PyeongChang, cosi come era già successo nelle edizioni precedenti di Soci, Vancouver, Torino e Lillehammer, la SRG SSR produrrà le riprese televisive di tutte le gare di sci alpino: un importantissimo riconoscimento a livello mondiale per la TV svizzera.


NEL LIBRO "SPORT IN TV", DA NON PERDERE PER TUTTI GLI APPASSIONATI, SI PARLA ANCHE DELLA STORIA DELLA NAZIONALE IN TV. VOLETE SAPERE TUTTO SULLA STORIA DELLA TV SPORTIVA? QUESTO E TANTO ALTRO SU "SPORT IN TV". NON PERDETELO!

CLICCA SUBITO PER ACQUISTARE "SPORT IN TV" SU IBS.IT A UN PREZZO IMBATTIBILE CON IL 15% DI SCONTO, A 13,60 EURO INVECE DI 16, CON UN RISPARMIO DI 2,40 EURO. NON PERDERE TEMPO, FATTI UN BEL REGALO!

La presentazione di Massimo De Luca del libro "Sport in Tv" fatta con Alessandra De Stefano su Rai Sport 2



DIVENTA FAN DEL LIBRO "SPORT IN TV", UN DIVERTENTE VIAGGIO NELLA STORIA DELLO SPORT, DELLA TV E DEL COSTUME ITALIANO, E FAI SAPERE SE TI E' PIACIUTO

Ecco il sommario del libro "Sport in Tv". Il nome tra parentesi significa che il paragrafo è stato scritto da Massimo De Luca.

Prefazione (Massimo De Luca)
Introduzione

Gli anni del bianco e nero

Prima della televisione
Gli inizi
Il Bologna, prima squadra di calcio italiana ospite in Tv
Carosio, nascita di una leggenda (Massimo De Luca)
Juventus-Milan, la prima partita in Tv
Telecronisti: dai Maestri agli urlatori (Massimo De Luca)
Nasce "La Domenica Sportiva"
Le mille vite della "Domenica Sportiva" (Massimo De Luca)
Italia-Cecoslovacchia, l'Eurovisione e i Mondiali
Calcio in Tv, prime polemiche
Milano-Sanremo, ultimi 300 metri in diretta
Gronchi in ritardo a Monza
I primi anticipi televisivi
Cortina e la caduta di Caroli
Italia-Brasile, la Tv sportiva entra nei cinema
Il Tour de France finalmente in eurovisione
Norrkoeping-Fiorentina, prima diretta Rai di coppe europee
La sintesi della domenica e la nascita di "Tutto il calcio minuto per minuto"
L'Olimpiade di Roma
Il "Processo alla tappa"
Il "Processo alla tappa": un'epopea firmata Zavoli (Massimo De Luca)
Finalmente la mondovisione
Lazio-Juventus, la prima polemica della moviola
Italia-Cipro, arriva il replay
Italia-Bulgaria, il primo sciopero "azzurro" della Rai
Benvenuti-Rodriguez, una diretta molto costosa
Carosio e il guardalinee etiope
La vera storia di Carosio e del guardalinee etiope (Massimo De Luca)
Arriva "90° minuto"

Dal colore alla fine del monopolio

Arriva il colore, ma solo all'estero
Inter-Borussia Moenchengladbach, ci guadagna anche il Bologna
Babelis, la Tv del Rimini
Monaco '72, l'illusione del colore
La partita a telecamere fisse
La Tv svizzera italiana, prima alternativa alla Rai
Capodistria, la prima Tv tematica sportiva
Telemontecarlo, da "Puntosport" a "Galagoal"
Il ministro Togni vieta i Mondiali a colori
Il maxischermo del Palalido
Majorca e le prime imprecazioni in diretta Tv
La domenica del silenzio e la telecronaca quasi muta
"Tutto il calcio minuto per minuto" approda in Tv
Montreal 1976, torna il colore
Italia-Inghilterra e la diretta negata
Vietato giocare di notte in novembre (Massimo De Luca)
Finale Coppa Davis, il no alla telecronaca del Tg2
Coppa Davis 1976, un'emozione rovinata (Massimo De Luca)
Genoa-Torino, anche il campionato è a colori
"Diretta sport", i gol nell'intervallo
"Eurogol", rassegna dei gol delle coppe europee
Perletto, l'uomo che vinse due volte
La replica di Italia-Germania Ovest 4-3 lancia la Rete Tre
Lo sport delle Tv locali
Arriva "Il processo del lunedì"
Inter-Real Madrid, niente diretta per rispetto del pubblico pagante

Molte Tv, molto sport

Mundialito in Uruguay: fine del monopolio Rai
Assalto ai diritti del campionato
Il Mundialito di Berlusconi e la censura Rai
Canale 5 prende i diritti delle coppe e ci prova con l'Olimpiade
Italia-Germania Ovest 3-1, record assoluto di telespettatori
"Tuttocoppe minuto per minuto" arriva in Tv
Coppa Intercontinentale, diretta solo in Lombardia
"Tutto il calcio minuto per minuto", la Tv entra in studio
Il debito del calcio verso la radio (Massimo De Luca)
Real Madrid-Napoli tra Berlusconi, Odeon e Rai
Tomba irrompe a Sanremo
Jugoslavia-Italia, la prima telecronaca muta
Milan-Steaua, la Rai salva la diretta dallo sciopero
Con la Gialappa's Band si ride del calcio
Anche Berlusconi ha la diretta
Scozia-Italia tra Rai e Tele+
Il Giro d'Italia lascia la Rai
"Operazione Entebbe". Nasce il Giro d'Italia 1 (Massimo De Luca)
Il campionato va sulla pay Tv
"Quelli che il calcio...", da Fazio alla Ventura
Ungheria-Italia, la Nazionale solo su Canale 5
Arriva anche la pay-per-view
La Rai si riprende la Serie A
Mediaset e il campionato: incontrarsi e dirsi addio (Massimo De Luca)
La Serie A sulla Tv svizzera italiana, ma solo per due partite
Mondiali e Olimpiadi tra Rai e Sky

NON PERDETE IL LIBRO "SPORT IN TV. STORIA E STORIE DALLE ORIGINI A OGGI". UNA APPASSIONANTE STORIA DELLO SPORT IN TV DI PINO FRISOLI E MASSIMO DE LUCA. UN GRANDE SUCCESSO DI CRITICA E DI PUBBLICO PER TUTTI GLI APPASSIONATI DI TV E SPORT.

martedì 30 gennaio 2018

Coppa Italia, semifinali andata: dove seguire Atalanta-Juventus e Milan-Lazio

"SPORT IN TV", IL LIBRO DI PINO FRISOLI E MASSIMO DE LUCA.

"RISCHIATUTTO. STORIA, LEGGENDE E PROTAGONISTI DEL PROGRAMMA CHE HA CAMBIATO LA TELEVISIONE".
IL LIBRO DI EDDY ANSELMI E PINO FRISOLI, INTRODUZIONE DI DANIELA BONGIORNO.
TUTTI I NOMI DEI CONCORRENTI, DELLE MATERIE DEL TABELLONE, I PROFILI DEI CAMPIONI E TANTO ALTRO
DA NON PERDERE PER TUTTI GLI APPASSIONATI DI STORIA DELLA TELEVISIONE E DI MIKE BONGIORNO
.

PER EVENTUALI ULTERIORI INFORMAZIONI SU "SPORT IN TV" SCRIVI A
pinofrisoli@yahoo.it
.


siti web

Martedì 30 e mercoledì 31 gennaio 2018 si giocano le semifinali di andata di Coppa Italia, trasmesse in diretta esclusiva su RaiUno e RaiUno HD (canale 501 del digitale terrestre). Da regolamento Juventus e Lazio disputeranno la seconda partita in casa in virtù di una migliore posizione di ingresso in tabellone. Gli incontri di ritorno si disputeranno il 28 febbraio 2018. La squadra vincitrice della Coppa Italia avrà diritto a partecipare direttamente alla fase a gironi della prossima Europa League.
Per chi volesse seguire la partita su PC ci sarà la diretta streaming sul sito di Raisport o sul sito Rai.tv. Su smartphone e tablet invece lo streaming è garantito dall'applicazione RaiPlay, scaricabile gratuitamente dal market. Al termine della partita, ampio post gara su Rai Sport+ HD.

LA PROGRAMMAZIONE DELLE SEMIFINALI ANDATA DI COPPA ITALIA SULLA RAI

Martedì 30 gennaio 2018
Ore 20.45 Atalanta-Juventus - Diretta RaiUno e RaiUno HD
Telecronaca: Gianni Cerqueti - Commento tecnico: Gianni De Biasi
Bordocampo e interviste: Stefano Mattei e Andrea Riscassi
Studio di presentazione: Simona Rolandi, Bruno Gentili (pre e post partita) e Mario Sconcerti (su RaiUno)

Mercoledì 31 gennaio 2018
Ore 20.45 Milan-Lazio - Diretta RaiUno e RaiUno HD
Telecronaca: Stefano Bizzotto - Commento tecnico: Roberto Rambaudi
Bordocampo e interviste: Thomas Villa e Angelo Oliveto
Studio di presentazione: Franco Lauro, Bruno Gentili (pre e post Partita) e Mario Sconcerti (su RaiUno)

NEL LIBRO "SPORT IN TV", DA NON PERDERE PER TUTTI GLI APPASSIONATI, SI PARLA ANCHE DELLA STORIA DELLA NAZIONALE IN TV. VOLETE SAPERE TUTTO SULLA STORIA DELLA TV SPORTIVA? QUESTO E TANTO ALTRO SU "SPORT IN TV". NON PERDETELO!

CLICCA SUBITO PER ACQUISTARE "SPORT IN TV" SU IBS.IT A UN PREZZO IMBATTIBILE CON IL 15% DI SCONTO, A 13,60 EURO INVECE DI 16, CON UN RISPARMIO DI 2,40 EURO. NON PERDERE TEMPO, FATTI UN BEL REGALO!

La presentazione di Massimo De Luca del libro "Sport in Tv" fatta con Alessandra De Stefano su Rai Sport 2



DIVENTA FAN DEL LIBRO "SPORT IN TV", UN DIVERTENTE VIAGGIO NELLA STORIA DELLO SPORT, DELLA TV E DEL COSTUME ITALIANO, E FAI SAPERE SE TI E' PIACIUTO

Ecco il sommario del libro "Sport in Tv". Il nome tra parentesi significa che il paragrafo è stato scritto da Massimo De Luca.

Prefazione (Massimo De Luca)
Introduzione

Gli anni del bianco e nero

Prima della televisione
Gli inizi
Il Bologna, prima squadra di calcio italiana ospite in Tv
Carosio, nascita di una leggenda (Massimo De Luca)
Juventus-Milan, la prima partita in Tv
Telecronisti: dai Maestri agli urlatori (Massimo De Luca)
Nasce "La Domenica Sportiva"
Le mille vite della "Domenica Sportiva" (Massimo De Luca)
Italia-Cecoslovacchia, l'Eurovisione e i Mondiali
Calcio in Tv, prime polemiche
Milano-Sanremo, ultimi 300 metri in diretta
Gronchi in ritardo a Monza
I primi anticipi televisivi
Cortina e la caduta di Caroli
Italia-Brasile, la Tv sportiva entra nei cinema
Il Tour de France finalmente in eurovisione
Norrkoeping-Fiorentina, prima diretta Rai di coppe europee
La sintesi della domenica e la nascita di "Tutto il calcio minuto per minuto"
L'Olimpiade di Roma
Il "Processo alla tappa"
Il "Processo alla tappa": un'epopea firmata Zavoli (Massimo De Luca)
Finalmente la mondovisione
Lazio-Juventus, la prima polemica della moviola
Italia-Cipro, arriva il replay
Italia-Bulgaria, il primo sciopero "azzurro" della Rai
Benvenuti-Rodriguez, una diretta molto costosa
Carosio e il guardalinee etiope
La vera storia di Carosio e del guardalinee etiope (Massimo De Luca)
Arriva "90° minuto"

Dal colore alla fine del monopolio

Arriva il colore, ma solo all'estero
Inter-Borussia Moenchengladbach, ci guadagna anche il Bologna
Babelis, la Tv del Rimini
Monaco '72, l'illusione del colore
La partita a telecamere fisse
La Tv svizzera italiana, prima alternativa alla Rai
Capodistria, la prima Tv tematica sportiva
Telemontecarlo, da "Puntosport" a "Galagoal"
Il ministro Togni vieta i Mondiali a colori
Il maxischermo del Palalido
Majorca e le prime imprecazioni in diretta Tv
La domenica del silenzio e la telecronaca quasi muta
"Tutto il calcio minuto per minuto" approda in Tv
Montreal 1976, torna il colore
Italia-Inghilterra e la diretta negata
Vietato giocare di notte in novembre (Massimo De Luca)
Finale Coppa Davis, il no alla telecronaca del Tg2
Coppa Davis 1976, un'emozione rovinata (Massimo De Luca)
Genoa-Torino, anche il campionato è a colori
"Diretta sport", i gol nell'intervallo
"Eurogol", rassegna dei gol delle coppe europee
Perletto, l'uomo che vinse due volte
La replica di Italia-Germania Ovest 4-3 lancia la Rete Tre
Lo sport delle Tv locali
Arriva "Il processo del lunedì"
Inter-Real Madrid, niente diretta per rispetto del pubblico pagante

Molte Tv, molto sport

Mundialito in Uruguay: fine del monopolio Rai
Assalto ai diritti del campionato
Il Mundialito di Berlusconi e la censura Rai
Canale 5 prende i diritti delle coppe e ci prova con l'Olimpiade
Italia-Germania Ovest 3-1, record assoluto di telespettatori
"Tuttocoppe minuto per minuto" arriva in Tv
Coppa Intercontinentale, diretta solo in Lombardia
"Tutto il calcio minuto per minuto", la Tv entra in studio
Il debito del calcio verso la radio (Massimo De Luca)
Real Madrid-Napoli tra Berlusconi, Odeon e Rai
Tomba irrompe a Sanremo
Jugoslavia-Italia, la prima telecronaca muta
Milan-Steaua, la Rai salva la diretta dallo sciopero
Con la Gialappa's Band si ride del calcio
Anche Berlusconi ha la diretta
Scozia-Italia tra Rai e Tele+
Il Giro d'Italia lascia la Rai
"Operazione Entebbe". Nasce il Giro d'Italia 1 (Massimo De Luca)
Il campionato va sulla pay Tv
"Quelli che il calcio...", da Fazio alla Ventura
Ungheria-Italia, la Nazionale solo su Canale 5
Arriva anche la pay-per-view
La Rai si riprende la Serie A
Mediaset e il campionato: incontrarsi e dirsi addio (Massimo De Luca)
La Serie A sulla Tv svizzera italiana, ma solo per due partite
Mondiali e Olimpiadi tra Rai e Sky

NON PERDETE IL LIBRO "SPORT IN TV. STORIA E STORIE DALLE ORIGINI A OGGI". UNA APPASSIONANTE STORIA DELLO SPORT IN TV DI PINO FRISOLI E MASSIMO DE LUCA. UN GRANDE SUCCESSO DI CRITICA E DI PUBBLICO PER TUTTI GLI APPASSIONATI DI TV E SPORT.

giovedì 25 gennaio 2018

Pino Frisoli intervistato dal sito Superscommesse.it

"SPORT IN TV", IL LIBRO DI PINO FRISOLI E MASSIMO DE LUCA.

"RISCHIATUTTO. STORIA, LEGGENDE E PROTAGONISTI DEL PROGRAMMA CHE HA CAMBIATO LA TELEVISIONE".
IL LIBRO DI EDDY ANSELMI E PINO FRISOLI, INTRODUZIONE DI DANIELA BONGIORNO.
TUTTI I NOMI DEI CONCORRENTI, DELLE MATERIE DEL TABELLONE, I PROFILI DEI CAMPIONI E TANTO ALTRO
DA NON PERDERE PER TUTTI GLI APPASSIONATI DI STORIA DELLA TELEVISIONE E DI MIKE BONGIORNO
.

PER EVENTUALI ULTERIORI INFORMAZIONI SU "SPORT IN TV" SCRIVI A
pinofrisoli@yahoo.it
.


siti web

Pubblichiamo l'intervista rilasciata da Pino Frisoli al sito Superscommesse.it che trovate al link seguente
http://www.superscommesse.it/notizie/la_tv_per_sport__la_storia_della_televisione_sportiva-11146.html.

Sport in Tv: "La storia della televisione sportiva"

Torna l'appuntamento con Dietro le Quinte, la rubrica di Superscommesse che vi racconta retroscena, avvenimenti e curiosità sul mondo dello sport.

Abbiamo avuto il piacere di intervistare Pino Frisoli, storico della Tv e documentatore per Rai Sport. E’ autore di alcuni libri sulla storia dello sport in Tv, “La Tv per sport” (Edizioni Tracce, 2007) e, con Massimo De Luca, “Sport in Tv” (Rai Eri, 2010). Ha scritto anche, con Eddy Anselmi, “Rischiatutto. Storia, leggende e protagonisti del programma che ha cambiato la televisione” con prefazione di Daniela Bongiorno (Rai Eri e Fondazione Mike Bongiorno, 2016). Ha anche un blog, pinofrisoli.blogspot.it, che si occupa di storia dello sport in Tv. Con Pino abbiamo parlato dei suoi libri, della sua passione per lo sport e l’informazione sportiva e infine gli abbiamo chiesto di esprimere un pronostico sulla Serie A. Buona lettura!

Come e quando nasce "La Tv per sport"?
“La Tv per sport” è il mio primo libro, che ho scritto nel 2007. È nato dalla mia passione per la storia della televisione, sportiva in particolare, e dal fatto che nessuno prima aveva scritto un libro su questo tema, per cui ho pensato di colmare questa lacuna. L’ho pubblicato con una piccola casa editrice di Pescara, Edizioni Tracce, ed è stato molto apprezzato al punto che Massimo De Luca, all’epoca direttore di Rai Sport, mi ha proposto di scriverne un’edizione più aggiornata nobilitata dal suo contributo di testimone diretto di tanti anni di Tv e radio sportiva. Abbiamo così scritto insieme “Sport in Tv” per Rai Eri. “La Tv per sport” non è più in commercio per cui chi è interessato può trovare tutto su “Sport in Tv”, una lettura adatta per tutti, non solo per i grandi appassionati di sport televisivo.

Come nasce invece la sua passione per lo sport?
La mia passione per lo sport nasce nel 1978 con i Mondiali di Argentina. Da allora ho cominciato a seguire i programmi sportivi e cercavo di vedere tutto il possibile. Mi piace ricordare in particolare “Eurogol”, la rassegna dei gol delle coppe europee in onda al giovedì intorno alle 23.00 sulla Rete Due della Rai condotta da due grandi giornalisti come Gianfranco De Laurentiis e Giorgio Martino, e “Sportsera”, notiziario sportivo Rai in onda tutte le sere dal lunedì al venerdì alle 18.30 sulla Rete Due che cercavo sempre di non perdermi visto che era l’unico notiziario sportivo della giornata.

Ora ci racconti della sua seconda passione, la scrittura.
Mi è sempre piaciuto scrivere di sport e televisione, commentare quello che vedevo e oggi lo faccio, quando posso, nel mio blog pinofrisoli.blogspot.it.

Passiamo al calcio: a quale squadra di Serie A si sente legato?
La prima squadra che ho seguito è il Milan nel campionato 1978/79, quello dello storico 10° scudetto della Stella ed è anche la stagione calcistica che ricordo con maggiore piacere.

Vogliamo concludere con un pronostico: Juventus, Napoli, Roma, Inter o Lazio, chi vincerà il campionato di Serie A?
A inizio campionato avevo detto Napoli perché secondo me ha svolto la migliore preparazione senza fare amichevoli in giro per il mondo che portano soldi alle società, ma condizionano molto anche la prima parte della stagione. La Juventus però c’è sempre per cui adesso dico che sarà un duello tra Napoli e Juventus fino alla fine. Se proprio devo indicare un nome, dico ancora Napoli trattandosi dell’unico traguardo per il quale sono in corsa, mentre la Juventus ha un calendario più complesso, essendo impegnata anche in Champions League, oltre che in Coppa Italia.

A cura di Giulio Ninni


NEL LIBRO "SPORT IN TV", DA NON PERDERE PER TUTTI GLI APPASSIONATI, SI PARLA ANCHE DELLA STORIA DELLA NAZIONALE IN TV. VOLETE SAPERE TUTTO SULLA STORIA DELLA TV SPORTIVA? QUESTO E TANTO ALTRO SU "SPORT IN TV". NON PERDETELO!

CLICCA SUBITO PER ACQUISTARE "SPORT IN TV" SU IBS.IT A UN PREZZO IMBATTIBILE CON IL 15% DI SCONTO, A 13,60 EURO INVECE DI 16, CON UN RISPARMIO DI 2,40 EURO. NON PERDERE TEMPO, FATTI UN BEL REGALO!

La presentazione di Massimo De Luca del libro "Sport in Tv" fatta con Alessandra De Stefano su Rai Sport 2



DIVENTA FAN DEL LIBRO "SPORT IN TV", UN DIVERTENTE VIAGGIO NELLA STORIA DELLO SPORT, DELLA TV E DEL COSTUME ITALIANO, E FAI SAPERE SE TI E' PIACIUTO

Ecco il sommario del libro "Sport in Tv". Il nome tra parentesi significa che il paragrafo è stato scritto da Massimo De Luca.

Prefazione (Massimo De Luca)
Introduzione

Gli anni del bianco e nero

Prima della televisione
Gli inizi
Il Bologna, prima squadra di calcio italiana ospite in Tv
Carosio, nascita di una leggenda (Massimo De Luca)
Juventus-Milan, la prima partita in Tv
Telecronisti: dai Maestri agli urlatori (Massimo De Luca)
Nasce "La Domenica Sportiva"
Le mille vite della "Domenica Sportiva" (Massimo De Luca)
Italia-Cecoslovacchia, l'Eurovisione e i Mondiali
Calcio in Tv, prime polemiche
Milano-Sanremo, ultimi 300 metri in diretta
Gronchi in ritardo a Monza
I primi anticipi televisivi
Cortina e la caduta di Caroli
Italia-Brasile, la Tv sportiva entra nei cinema
Il Tour de France finalmente in eurovisione
Norrkoeping-Fiorentina, prima diretta Rai di coppe europee
La sintesi della domenica e la nascita di "Tutto il calcio minuto per minuto"
L'Olimpiade di Roma
Il "Processo alla tappa"
Il "Processo alla tappa": un'epopea firmata Zavoli (Massimo De Luca)
Finalmente la mondovisione
Lazio-Juventus, la prima polemica della moviola
Italia-Cipro, arriva il replay
Italia-Bulgaria, il primo sciopero "azzurro" della Rai
Benvenuti-Rodriguez, una diretta molto costosa
Carosio e il guardalinee etiope
La vera storia di Carosio e del guardalinee etiope (Massimo De Luca)
Arriva "90° minuto"

Dal colore alla fine del monopolio

Arriva il colore, ma solo all'estero
Inter-Borussia Moenchengladbach, ci guadagna anche il Bologna
Babelis, la Tv del Rimini
Monaco '72, l'illusione del colore
La partita a telecamere fisse
La Tv svizzera italiana, prima alternativa alla Rai
Capodistria, la prima Tv tematica sportiva
Telemontecarlo, da "Puntosport" a "Galagoal"
Il ministro Togni vieta i Mondiali a colori
Il maxischermo del Palalido
Majorca e le prime imprecazioni in diretta Tv
La domenica del silenzio e la telecronaca quasi muta
"Tutto il calcio minuto per minuto" approda in Tv
Montreal 1976, torna il colore
Italia-Inghilterra e la diretta negata
Vietato giocare di notte in novembre (Massimo De Luca)
Finale Coppa Davis, il no alla telecronaca del Tg2
Coppa Davis 1976, un'emozione rovinata (Massimo De Luca)
Genoa-Torino, anche il campionato è a colori
"Diretta sport", i gol nell'intervallo
"Eurogol", rassegna dei gol delle coppe europee
Perletto, l'uomo che vinse due volte
La replica di Italia-Germania Ovest 4-3 lancia la Rete Tre
Lo sport delle Tv locali
Arriva "Il processo del lunedì"
Inter-Real Madrid, niente diretta per rispetto del pubblico pagante

Molte Tv, molto sport

Mundialito in Uruguay: fine del monopolio Rai
Assalto ai diritti del campionato
Il Mundialito di Berlusconi e la censura Rai
Canale 5 prende i diritti delle coppe e ci prova con l'Olimpiade
Italia-Germania Ovest 3-1, record assoluto di telespettatori
"Tuttocoppe minuto per minuto" arriva in Tv
Coppa Intercontinentale, diretta solo in Lombardia
"Tutto il calcio minuto per minuto", la Tv entra in studio
Il debito del calcio verso la radio (Massimo De Luca)
Real Madrid-Napoli tra Berlusconi, Odeon e Rai
Tomba irrompe a Sanremo
Jugoslavia-Italia, la prima telecronaca muta
Milan-Steaua, la Rai salva la diretta dallo sciopero
Con la Gialappa's Band si ride del calcio
Anche Berlusconi ha la diretta
Scozia-Italia tra Rai e Tele+
Il Giro d'Italia lascia la Rai
"Operazione Entebbe". Nasce il Giro d'Italia 1 (Massimo De Luca)
Il campionato va sulla pay Tv
"Quelli che il calcio...", da Fazio alla Ventura
Ungheria-Italia, la Nazionale solo su Canale 5
Arriva anche la pay-per-view
La Rai si riprende la Serie A
Mediaset e il campionato: incontrarsi e dirsi addio (Massimo De Luca)
La Serie A sulla Tv svizzera italiana, ma solo per due partite
Mondiali e Olimpiadi tra Rai e Sky

NON PERDETE IL LIBRO "SPORT IN TV. STORIA E STORIE DALLE ORIGINI A OGGI". UNA APPASSIONANTE STORIA DELLO SPORT IN TV DI PINO FRISOLI E MASSIMO DE LUCA. UN GRANDE SUCCESSO DI CRITICA E DI PUBBLICO PER TUTTI GLI APPASSIONATI DI TV E SPORT.

Rai, accordo con Sky per la Champions League 2018/2019, Nazionale italiana in esclusiva fino al 2022

"SPORT IN TV", IL LIBRO DI PINO FRISOLI E MASSIMO DE LUCA.

"RISCHIATUTTO. STORIA, LEGGENDE E PROTAGONISTI DEL PROGRAMMA CHE HA CAMBIATO LA TELEVISIONE".
IL LIBRO DI EDDY ANSELMI E PINO FRISOLI, INTRODUZIONE DI DANIELA BONGIORNO.
TUTTI I NOMI DEI CONCORRENTI, DELLE MATERIE DEL TABELLONE, I PROFILI DEI CAMPIONI E TANTO ALTRO
DA NON PERDERE PER TUTTI GLI APPASSIONATI DI STORIA DELLA TELEVISIONE E DI MIKE BONGIORNO
.

PER EVENTUALI ULTERIORI INFORMAZIONI SU "SPORT IN TV" SCRIVI A
pinofrisoli@yahoo.it
.


siti web

La Rai ha siglato un accordo con Sky per i diritti in esclusiva in chiaro degli incontri della prossima edizione della Champions League per la trasmissione in prima serata della miglior partita con un club italiano del turno del mercoledì. Nel pacchetto sono incluse 2 semifinali, la finale e la sfida per la Supercoppa europea in agosto. Si tratta del ritorno della massima competizione europea per squadre di club in Rai dopo 6 anni: l’ultima partita trasmessa fu la finale 2012 tra Chelsea e Bayern Monaco. Nel comunicato stampa Rai, va detto, si parla della stagione 2018/2019 per cui non si capisce se l'accordo è valido anche per le stagioni 2019/2020 e 2020/2021 per le quali Sky detiene l'esclusiva. Anche per i diritti per la trasmissione in diretta del Gran Premio d'Italia di Formula Uno a Monza, comprese prove e qualifiche, la Rai parla solo del 2018, mentre l'esclusiva Sky arriva fino al 2020.
Viale Mazzini ha inoltre raggiunto un accordo con l'Uefa per l'esclusiva assoluta (free e pay) di tutti gli incontri della Nazionale Italiana di calcio per le qualificazioni per gli Europei 2020 e i Mondiali 2022, della Nations League (il nuovo torneo europeo per squadre nazionali) e di tutte le amichevoli internazionali. Fino ai Mondiali del Qatar (per i cui diritti Rai intende partecipare all'asta della Fifa) la Nazionale italiana sarà dunque ancora visibile a tutti. Per gli Europei del 2020, Rai si è inoltre già assicurata l'esclusiva in chiaro delle migliori 27 partite oltre agli highlights di tutte le altre partite non selezionate.
“Dove c’è l’Italia, la Rai c’è” ha commentato il Direttore generale Rai Mario Orfeo a proposito dell'esclusiva ottenuta sulle partite della Nazionale italiana di calcio nella Nations League e per le European Qualifiers dei prossimi 4 anni. “L'acquisizione dei diritti di trasmissione in chiaro delle migliori partite della prossima edizione della Champions League, nella quale saranno impegnate quattro squadre italiane - ha continuato il Dg - rappresenta inoltre una straordinaria novità per il palinsesto sportivo della prossima stagione. Queste nuove acquisizioni sono per Rai un motivo di orgoglio e si aggiungono ad un ampio portafoglio di diritti con cui il Servizio pubblico è costantemente impegnato a promuovere e valorizzare lo sport per tutti, nessuno escluso".
La Rai ha inoltre comunicato che parteciperà alla prossima asta per i diritti sulla Coppa Italia per il triennio 2018/21. I diritti fino al termine della stagione sono della Rai.

NEL LIBRO "SPORT IN TV", DA NON PERDERE PER TUTTI GLI APPASSIONATI, SI PARLA ANCHE DELLA STORIA DELLA NAZIONALE IN TV. VOLETE SAPERE TUTTO SULLA STORIA DELLA TV SPORTIVA? QUESTO E TANTO ALTRO SU "SPORT IN TV". NON PERDETELO!

CLICCA SUBITO PER ACQUISTARE "SPORT IN TV" SU IBS.IT A UN PREZZO IMBATTIBILE CON IL 15% DI SCONTO, A 13,60 EURO INVECE DI 16, CON UN RISPARMIO DI 2,40 EURO. NON PERDERE TEMPO, FATTI UN BEL REGALO!

La presentazione di Massimo De Luca del libro "Sport in Tv" fatta con Alessandra De Stefano su Rai Sport 2



DIVENTA FAN DEL LIBRO "SPORT IN TV", UN DIVERTENTE VIAGGIO NELLA STORIA DELLO SPORT, DELLA TV E DEL COSTUME ITALIANO, E FAI SAPERE SE TI E' PIACIUTO

Ecco il sommario del libro "Sport in Tv". Il nome tra parentesi significa che il paragrafo è stato scritto da Massimo De Luca.

Prefazione (Massimo De Luca)
Introduzione

Gli anni del bianco e nero

Prima della televisione
Gli inizi
Il Bologna, prima squadra di calcio italiana ospite in Tv
Carosio, nascita di una leggenda (Massimo De Luca)
Juventus-Milan, la prima partita in Tv
Telecronisti: dai Maestri agli urlatori (Massimo De Luca)
Nasce "La Domenica Sportiva"
Le mille vite della "Domenica Sportiva" (Massimo De Luca)
Italia-Cecoslovacchia, l'Eurovisione e i Mondiali
Calcio in Tv, prime polemiche
Milano-Sanremo, ultimi 300 metri in diretta
Gronchi in ritardo a Monza
I primi anticipi televisivi
Cortina e la caduta di Caroli
Italia-Brasile, la Tv sportiva entra nei cinema
Il Tour de France finalmente in eurovisione
Norrkoeping-Fiorentina, prima diretta Rai di coppe europee
La sintesi della domenica e la nascita di "Tutto il calcio minuto per minuto"
L'Olimpiade di Roma
Il "Processo alla tappa"
Il "Processo alla tappa": un'epopea firmata Zavoli (Massimo De Luca)
Finalmente la mondovisione
Lazio-Juventus, la prima polemica della moviola
Italia-Cipro, arriva il replay
Italia-Bulgaria, il primo sciopero "azzurro" della Rai
Benvenuti-Rodriguez, una diretta molto costosa
Carosio e il guardalinee etiope
La vera storia di Carosio e del guardalinee etiope (Massimo De Luca)
Arriva "90° minuto"

Dal colore alla fine del monopolio

Arriva il colore, ma solo all'estero
Inter-Borussia Moenchengladbach, ci guadagna anche il Bologna
Babelis, la Tv del Rimini
Monaco '72, l'illusione del colore
La partita a telecamere fisse
La Tv svizzera italiana, prima alternativa alla Rai
Capodistria, la prima Tv tematica sportiva
Telemontecarlo, da "Puntosport" a "Galagoal"
Il ministro Togni vieta i Mondiali a colori
Il maxischermo del Palalido
Majorca e le prime imprecazioni in diretta Tv
La domenica del silenzio e la telecronaca quasi muta
"Tutto il calcio minuto per minuto" approda in Tv
Montreal 1976, torna il colore
Italia-Inghilterra e la diretta negata
Vietato giocare di notte in novembre (Massimo De Luca)
Finale Coppa Davis, il no alla telecronaca del Tg2
Coppa Davis 1976, un'emozione rovinata (Massimo De Luca)
Genoa-Torino, anche il campionato è a colori
"Diretta sport", i gol nell'intervallo
"Eurogol", rassegna dei gol delle coppe europee
Perletto, l'uomo che vinse due volte
La replica di Italia-Germania Ovest 4-3 lancia la Rete Tre
Lo sport delle Tv locali
Arriva "Il processo del lunedì"
Inter-Real Madrid, niente diretta per rispetto del pubblico pagante

Molte Tv, molto sport

Mundialito in Uruguay: fine del monopolio Rai
Assalto ai diritti del campionato
Il Mundialito di Berlusconi e la censura Rai
Canale 5 prende i diritti delle coppe e ci prova con l'Olimpiade
Italia-Germania Ovest 3-1, record assoluto di telespettatori
"Tuttocoppe minuto per minuto" arriva in Tv
Coppa Intercontinentale, diretta solo in Lombardia
"Tutto il calcio minuto per minuto", la Tv entra in studio
Il debito del calcio verso la radio (Massimo De Luca)
Real Madrid-Napoli tra Berlusconi, Odeon e Rai
Tomba irrompe a Sanremo
Jugoslavia-Italia, la prima telecronaca muta
Milan-Steaua, la Rai salva la diretta dallo sciopero
Con la Gialappa's Band si ride del calcio
Anche Berlusconi ha la diretta
Scozia-Italia tra Rai e Tele+
Il Giro d'Italia lascia la Rai
"Operazione Entebbe". Nasce il Giro d'Italia 1 (Massimo De Luca)
Il campionato va sulla pay Tv
"Quelli che il calcio...", da Fazio alla Ventura
Ungheria-Italia, la Nazionale solo su Canale 5
Arriva anche la pay-per-view
La Rai si riprende la Serie A
Mediaset e il campionato: incontrarsi e dirsi addio (Massimo De Luca)
La Serie A sulla Tv svizzera italiana, ma solo per due partite
Mondiali e Olimpiadi tra Rai e Sky

NON PERDETE IL LIBRO "SPORT IN TV. STORIA E STORIE DALLE ORIGINI A OGGI". UNA APPASSIONANTE STORIA DELLO SPORT IN TV DI PINO FRISOLI E MASSIMO DE LUCA. UN GRANDE SUCCESSO DI CRITICA E DI PUBBLICO PER TUTTI GLI APPASSIONATI DI TV E SPORT.

Sky prende i diritti integrali degli Europei di calcio 2020, sulla Rai 27 partite su 51

"SPORT IN TV", IL LIBRO DI PINO FRISOLI E MASSIMO DE LUCA.

"RISCHIATUTTO. STORIA, LEGGENDE E PROTAGONISTI DEL PROGRAMMA CHE HA CAMBIATO LA TELEVISIONE".
IL LIBRO DI EDDY ANSELMI E PINO FRISOLI, INTRODUZIONE DI DANIELA BONGIORNO.
TUTTI I NOMI DEI CONCORRENTI, DELLE MATERIE DEL TABELLONE, I PROFILI DEI CAMPIONI E TANTO ALTRO
DA NON PERDERE PER TUTTI GLI APPASSIONATI DI STORIA DELLA TELEVISIONE E DI MIKE BONGIORNO
.

PER EVENTUALI ULTERIORI INFORMAZIONI SU "SPORT IN TV" SCRIVI A
pinofrisoli@yahoo.it
.


siti web

Sky ha annunciato di avere acquisito i diritti di tutti i match degli Europei di Calcio 2020, in programma dal 12 giugno al 12 luglio 2020. Per la seconda volta consecutiva, dopo gli Europei del 2016 in Francia, la pay tv trasmetterà tutti i 51 match del torneo, di cui 24 in esclusiva.
La Rai si era già assicurata l'esclusiva in chiaro delle migliori 27 partite oltre agli highlights di tutte le altre partite non selezionate.

Un'edizione itinerante, con il match inaugurale a Roma e la finale a Londra, che prevede la partecipazione di 24 nazionali, suddivise in 6 gironi da 4 squadre ciascuno.
Sky Sport garantirà una copertura totale dell'evento, con Diretta Gol per non perdersi neanche un match, l'interattività e sempre più tecnologia, la possibilità di seguire il torneo in mobilità grazie a Sky Go e in streaming su Now Tv.
Gli Europei del 2020 vanno a completare la già ricchissima offerta di calcio su Sky Sport HD, che per questa stagione già comprende Serie A, Serie B, Premier League, i campionati esteri di Fox Sports HD (tra cui Liga, Bundesliga, Eredivisie e Copa Libertadores). Nel triennio 2018/2021, Sky trasmetterà anche tutti i match di Champions League (con 4 squadre italiane sicuramente al via) e continuerà a essere la Tv ufficiale dell'Europa League, con tutte le partite in esclusiva.

La formula: qualificazioni e fase finale
In occasione del 60° anniversario dalla nascita del torneo, la fase finale non avrà luogo in una singola nazione, ma in 12 distinte città europee. Sarà la seconda edizione col formato allargato (a 24 nazionali), approvato nel 2005 e entrato in vigore in occasione dell’Europeo 2016 in Francia. Non avendo una sede fissa non ci sarà una nazionale qualificata d’ufficio come paese ospitante. 20 nazionali arriveranno dai tradizionali gironi di qualificazione (5 gruppi da 6 squadre e 5 da cinque, passano le prime due di ogni raggruppamento), al via da marzo 2019. Per la prima volta, invece, 4 posti verranno assegnati alle 4 nazionali vincitrici dei playoff della nuova Nations League. Le qualificate saranno suddivise in 6 gironi da 4 squadre. A passare il turno e qualificarsi per gli ottavi di finale le prime due di ogni girone più le quattro migliori terze. Da quel momento in poi partite ad eliminazione diretta fino alla finale.

Città e stadi
Sono 12 le città coinvolte: Copenaghen, Bucarest, Amsterdam, Dublino, Bilbao, Budapest, Glasgow, Baku, Roma, Monaco di Baviera, San Pietroburgo e Londra. La partita inaugurale si terrà in Italia, all’Olimpico (Roma), le semifinali e la finale si disputeranno a Wembley (Londra).

Questi gli accoppiamenti città-gironi, che verranno sorteggiati a inizio dicembre:

Girone A: Roma e Baku
Girone B: San Pietroburgo e Copenhagen
Girone C: Amsterdam e Bucarest
Girone D: Londra e Glasgow
Girone E: Bilbao e Dublino
Girone F: Monaco e Budapest

Le date da ricordare
20 novembre 2018: finisce la Nations League; vengono determinate le vincitrici dei gironi (16 squadre che hanno la garanzia di arrivare almeno agli spareggi di qualificazione per Euro 2020)
2 dicembre 2018: sorteggio fase a gironi qualificazioni europee
21-26 marzo, 7-8 e 10-11 giugno, 5-10 settembre, 10-15 ottobre e 14-19 novembre 2019: fase a gironi qualificazioni europee (dieci giornate)
22 novembre 2019: sorteggio spareggi qualificazioni europee
Inizio dicembre 2019: sorteggio fase finale di Euro 2020
26-31 marzo 2020: spareggi qualificazioni europee
1 aprile 2020: ulteriore sorteggio per la fase finale se necessario
12 giugno-12 luglio 2020: fase finale di Euro 2020

NEL LIBRO "SPORT IN TV", DA NON PERDERE PER TUTTI GLI APPASSIONATI, SI PARLA ANCHE DELLA STORIA DELLA NAZIONALE IN TV. VOLETE SAPERE TUTTO SULLA STORIA DELLA TV SPORTIVA? QUESTO E TANTO ALTRO SU "SPORT IN TV". NON PERDETELO!

CLICCA SUBITO PER ACQUISTARE "SPORT IN TV" SU IBS.IT A UN PREZZO IMBATTIBILE CON IL 15% DI SCONTO, A 13,60 EURO INVECE DI 16, CON UN RISPARMIO DI 2,40 EURO. NON PERDERE TEMPO, FATTI UN BEL REGALO!

La presentazione di Massimo De Luca del libro "Sport in Tv" fatta con Alessandra De Stefano su Rai Sport 2



DIVENTA FAN DEL LIBRO "SPORT IN TV", UN DIVERTENTE VIAGGIO NELLA STORIA DELLO SPORT, DELLA TV E DEL COSTUME ITALIANO, E FAI SAPERE SE TI E' PIACIUTO

Ecco il sommario del libro "Sport in Tv". Il nome tra parentesi significa che il paragrafo è stato scritto da Massimo De Luca.

Prefazione (Massimo De Luca)
Introduzione

Gli anni del bianco e nero

Prima della televisione
Gli inizi
Il Bologna, prima squadra di calcio italiana ospite in Tv
Carosio, nascita di una leggenda (Massimo De Luca)
Juventus-Milan, la prima partita in Tv
Telecronisti: dai Maestri agli urlatori (Massimo De Luca)
Nasce "La Domenica Sportiva"
Le mille vite della "Domenica Sportiva" (Massimo De Luca)
Italia-Cecoslovacchia, l'Eurovisione e i Mondiali
Calcio in Tv, prime polemiche
Milano-Sanremo, ultimi 300 metri in diretta
Gronchi in ritardo a Monza
I primi anticipi televisivi
Cortina e la caduta di Caroli
Italia-Brasile, la Tv sportiva entra nei cinema
Il Tour de France finalmente in eurovisione
Norrkoeping-Fiorentina, prima diretta Rai di coppe europee
La sintesi della domenica e la nascita di "Tutto il calcio minuto per minuto"
L'Olimpiade di Roma
Il "Processo alla tappa"
Il "Processo alla tappa": un'epopea firmata Zavoli (Massimo De Luca)
Finalmente la mondovisione
Lazio-Juventus, la prima polemica della moviola
Italia-Cipro, arriva il replay
Italia-Bulgaria, il primo sciopero "azzurro" della Rai
Benvenuti-Rodriguez, una diretta molto costosa
Carosio e il guardalinee etiope
La vera storia di Carosio e del guardalinee etiope (Massimo De Luca)
Arriva "90° minuto"

Dal colore alla fine del monopolio

Arriva il colore, ma solo all'estero
Inter-Borussia Moenchengladbach, ci guadagna anche il Bologna
Babelis, la Tv del Rimini
Monaco '72, l'illusione del colore
La partita a telecamere fisse
La Tv svizzera italiana, prima alternativa alla Rai
Capodistria, la prima Tv tematica sportiva
Telemontecarlo, da "Puntosport" a "Galagoal"
Il ministro Togni vieta i Mondiali a colori
Il maxischermo del Palalido
Majorca e le prime imprecazioni in diretta Tv
La domenica del silenzio e la telecronaca quasi muta
"Tutto il calcio minuto per minuto" approda in Tv
Montreal 1976, torna il colore
Italia-Inghilterra e la diretta negata
Vietato giocare di notte in novembre (Massimo De Luca)
Finale Coppa Davis, il no alla telecronaca del Tg2
Coppa Davis 1976, un'emozione rovinata (Massimo De Luca)
Genoa-Torino, anche il campionato è a colori
"Diretta sport", i gol nell'intervallo
"Eurogol", rassegna dei gol delle coppe europee
Perletto, l'uomo che vinse due volte
La replica di Italia-Germania Ovest 4-3 lancia la Rete Tre
Lo sport delle Tv locali
Arriva "Il processo del lunedì"
Inter-Real Madrid, niente diretta per rispetto del pubblico pagante

Molte Tv, molto sport

Mundialito in Uruguay: fine del monopolio Rai
Assalto ai diritti del campionato
Il Mundialito di Berlusconi e la censura Rai
Canale 5 prende i diritti delle coppe e ci prova con l'Olimpiade
Italia-Germania Ovest 3-1, record assoluto di telespettatori
"Tuttocoppe minuto per minuto" arriva in Tv
Coppa Intercontinentale, diretta solo in Lombardia
"Tutto il calcio minuto per minuto", la Tv entra in studio
Il debito del calcio verso la radio (Massimo De Luca)
Real Madrid-Napoli tra Berlusconi, Odeon e Rai
Tomba irrompe a Sanremo
Jugoslavia-Italia, la prima telecronaca muta
Milan-Steaua, la Rai salva la diretta dallo sciopero
Con la Gialappa's Band si ride del calcio
Anche Berlusconi ha la diretta
Scozia-Italia tra Rai e Tele+
Il Giro d'Italia lascia la Rai
"Operazione Entebbe". Nasce il Giro d'Italia 1 (Massimo De Luca)
Il campionato va sulla pay Tv
"Quelli che il calcio...", da Fazio alla Ventura
Ungheria-Italia, la Nazionale solo su Canale 5
Arriva anche la pay-per-view
La Rai si riprende la Serie A
Mediaset e il campionato: incontrarsi e dirsi addio (Massimo De Luca)
La Serie A sulla Tv svizzera italiana, ma solo per due partite
Mondiali e Olimpiadi tra Rai e Sky

NON PERDETE IL LIBRO "SPORT IN TV. STORIA E STORIE DALLE ORIGINI A OGGI". UNA APPASSIONANTE STORIA DELLO SPORT IN TV DI PINO FRISOLI E MASSIMO DE LUCA. UN GRANDE SUCCESSO DI CRITICA E DI PUBBLICO PER TUTTI GLI APPASSIONATI DI TV E SPORT.

Formula Uno tutta su Sky e Tv8 dal 2018 al 2020, per la Rai solo il Gran Premio d'Italia

"SPORT IN TV", IL LIBRO DI PINO FRISOLI E MASSIMO DE LUCA.

"RISCHIATUTTO. STORIA, LEGGENDE E PROTAGONISTI DEL PROGRAMMA CHE HA CAMBIATO LA TELEVISIONE".
IL LIBRO DI EDDY ANSELMI E PINO FRISOLI, INTRODUZIONE DI DANIELA BONGIORNO.
TUTTI I NOMI DEI CONCORRENTI, DELLE MATERIE DEL TABELLONE, I PROFILI DEI CAMPIONI E TANTO ALTRO
DA NON PERDERE PER TUTTI GLI APPASSIONATI DI STORIA DELLA TELEVISIONE E DI MIKE BONGIORNO
.

PER EVENTUALI ULTERIORI INFORMAZIONI SU "SPORT IN TV" SCRIVI A
pinofrisoli@yahoo.it
.


siti web

Adesso è ufficiale, la Formula Uno lascia la Rai, alla quale rimane solo il Gran Premio d'Italia. Sky, grazie a un accordo con Formula 1, ha infatti acquisito i diritti per tutte le gare in diretta e in esclusiva delle prossime 3 stagioni (2018, 2019, 2020). A partire da marzo 2018, Sky racconterà tutti i Gran Premi in diretta e in esclusiva su tutte le piattaforme disponibili (in pay tv, in streaming su Now Tv e in mobilità su Sky Go). In particolare, Sky Sport F1 HD (canale 207) trasmetterà tutti i 21 GP live: ben 17 saranno in diretta esclusiva, di cui i primi 13 della stagione, da marzo ad agosto. La Rai ha acquisito da Sky i diritti per la trasmissione in diretta del Gran Premio d'Italia a Monza, comprese prove e qualifiche, non però in esclusiva in chiaro visto che la gara sarà trasmessa in diretta anche da Tv8, che proporrà live altri tre Gran Premi della parte finale della stagione e tutti gli altri in differita. Per chi può, l'unica possibilità per seguire in diretta la stagione della Formula Uno senza abbonarsi a Sky resta quella di seguire in Gran Premi sulla Tv della Svizzera italiana, visibile sul digitale terrestre nelle zone vicine al confine elvetico. Un'altra possibilità per seguire la diretta dei Gran Premi in chiaro è quella di seguire sul satellite Astra (19,2° Est) la rete privata tedesca Rtl.
A completare la già ricca offerta motori di Sky, anche il FIA Formula 2 Championship, la GP3 Series e la Porsche Supercup, oltre all'intero Campionato 2018 di MotoGP, con tutti i 19 Gran Premi in diretta esclusiva.

NEL LIBRO "SPORT IN TV", DA NON PERDERE PER TUTTI GLI APPASSIONATI, SI PARLA ANCHE DELLA STORIA DELLA NAZIONALE IN TV. VOLETE SAPERE TUTTO SULLA STORIA DELLA TV SPORTIVA? QUESTO E TANTO ALTRO SU "SPORT IN TV". NON PERDETELO!

CLICCA SUBITO PER ACQUISTARE "SPORT IN TV" SU IBS.IT A UN PREZZO IMBATTIBILE CON IL 15% DI SCONTO, A 13,60 EURO INVECE DI 16, CON UN RISPARMIO DI 2,40 EURO. NON PERDERE TEMPO, FATTI UN BEL REGALO!

La presentazione di Massimo De Luca del libro "Sport in Tv" fatta con Alessandra De Stefano su Rai Sport 2



DIVENTA FAN DEL LIBRO "SPORT IN TV", UN DIVERTENTE VIAGGIO NELLA STORIA DELLO SPORT, DELLA TV E DEL COSTUME ITALIANO, E FAI SAPERE SE TI E' PIACIUTO

Ecco il sommario del libro "Sport in Tv". Il nome tra parentesi significa che il paragrafo è stato scritto da Massimo De Luca.

Prefazione (Massimo De Luca)
Introduzione

Gli anni del bianco e nero

Prima della televisione
Gli inizi
Il Bologna, prima squadra di calcio italiana ospite in Tv
Carosio, nascita di una leggenda (Massimo De Luca)
Juventus-Milan, la prima partita in Tv
Telecronisti: dai Maestri agli urlatori (Massimo De Luca)
Nasce "La Domenica Sportiva"
Le mille vite della "Domenica Sportiva" (Massimo De Luca)
Italia-Cecoslovacchia, l'Eurovisione e i Mondiali
Calcio in Tv, prime polemiche
Milano-Sanremo, ultimi 300 metri in diretta
Gronchi in ritardo a Monza
I primi anticipi televisivi
Cortina e la caduta di Caroli
Italia-Brasile, la Tv sportiva entra nei cinema
Il Tour de France finalmente in eurovisione
Norrkoeping-Fiorentina, prima diretta Rai di coppe europee
La sintesi della domenica e la nascita di "Tutto il calcio minuto per minuto"
L'Olimpiade di Roma
Il "Processo alla tappa"
Il "Processo alla tappa": un'epopea firmata Zavoli (Massimo De Luca)
Finalmente la mondovisione
Lazio-Juventus, la prima polemica della moviola
Italia-Cipro, arriva il replay
Italia-Bulgaria, il primo sciopero "azzurro" della Rai
Benvenuti-Rodriguez, una diretta molto costosa
Carosio e il guardalinee etiope
La vera storia di Carosio e del guardalinee etiope (Massimo De Luca)
Arriva "90° minuto"

Dal colore alla fine del monopolio

Arriva il colore, ma solo all'estero
Inter-Borussia Moenchengladbach, ci guadagna anche il Bologna
Babelis, la Tv del Rimini
Monaco '72, l'illusione del colore
La partita a telecamere fisse
La Tv svizzera italiana, prima alternativa alla Rai
Capodistria, la prima Tv tematica sportiva
Telemontecarlo, da "Puntosport" a "Galagoal"
Il ministro Togni vieta i Mondiali a colori
Il maxischermo del Palalido
Majorca e le prime imprecazioni in diretta Tv
La domenica del silenzio e la telecronaca quasi muta
"Tutto il calcio minuto per minuto" approda in Tv
Montreal 1976, torna il colore
Italia-Inghilterra e la diretta negata
Vietato giocare di notte in novembre (Massimo De Luca)
Finale Coppa Davis, il no alla telecronaca del Tg2
Coppa Davis 1976, un'emozione rovinata (Massimo De Luca)
Genoa-Torino, anche il campionato è a colori
"Diretta sport", i gol nell'intervallo
"Eurogol", rassegna dei gol delle coppe europee
Perletto, l'uomo che vinse due volte
La replica di Italia-Germania Ovest 4-3 lancia la Rete Tre
Lo sport delle Tv locali
Arriva "Il processo del lunedì"
Inter-Real Madrid, niente diretta per rispetto del pubblico pagante

Molte Tv, molto sport

Mundialito in Uruguay: fine del monopolio Rai
Assalto ai diritti del campionato
Il Mundialito di Berlusconi e la censura Rai
Canale 5 prende i diritti delle coppe e ci prova con l'Olimpiade
Italia-Germania Ovest 3-1, record assoluto di telespettatori
"Tuttocoppe minuto per minuto" arriva in Tv
Coppa Intercontinentale, diretta solo in Lombardia
"Tutto il calcio minuto per minuto", la Tv entra in studio
Il debito del calcio verso la radio (Massimo De Luca)
Real Madrid-Napoli tra Berlusconi, Odeon e Rai
Tomba irrompe a Sanremo
Jugoslavia-Italia, la prima telecronaca muta
Milan-Steaua, la Rai salva la diretta dallo sciopero
Con la Gialappa's Band si ride del calcio
Anche Berlusconi ha la diretta
Scozia-Italia tra Rai e Tele+
Il Giro d'Italia lascia la Rai
"Operazione Entebbe". Nasce il Giro d'Italia 1 (Massimo De Luca)
Il campionato va sulla pay Tv
"Quelli che il calcio...", da Fazio alla Ventura
Ungheria-Italia, la Nazionale solo su Canale 5
Arriva anche la pay-per-view
La Rai si riprende la Serie A
Mediaset e il campionato: incontrarsi e dirsi addio (Massimo De Luca)
La Serie A sulla Tv svizzera italiana, ma solo per due partite
Mondiali e Olimpiadi tra Rai e Sky

NON PERDETE IL LIBRO "SPORT IN TV. STORIA E STORIE DALLE ORIGINI A OGGI". UNA APPASSIONANTE STORIA DELLO SPORT IN TV DI PINO FRISOLI E MASSIMO DE LUCA. UN GRANDE SUCCESSO DI CRITICA E DI PUBBLICO PER TUTTI GLI APPASSIONATI DI TV E SPORT.

martedì 23 gennaio 2018

Massimo De Luca racconta Nicolò Carosio

"SPORT IN TV", IL LIBRO DI PINO FRISOLI E MASSIMO DE LUCA.

"RISCHIATUTTO. STORIA, LEGGENDE E PROTAGONISTI DEL PROGRAMMA CHE HA CAMBIATO LA TELEVISIONE".
IL LIBRO DI EDDY ANSELMI E PINO FRISOLI, INTRODUZIONE DI DANIELA BONGIORNO.
TUTTI I NOMI DEI CONCORRENTI, DELLE MATERIE DEL TABELLONE, I PROFILI DEI CAMPIONI E TANTO ALTRO
DA NON PERDERE PER TUTTI GLI APPASSIONATI DI STORIA DELLA TELEVISIONE E DI MIKE BONGIORNO
.

PER EVENTUALI ULTERIORI INFORMAZIONI SU "SPORT IN TV" SCRIVI A
pinofrisoli@yahoo.it
.


siti web

Dal sito Sportsenators.it riportiamo il racconto di Massimo De Luca sulla sua personale avventura sul palcoscenico dove ha descritto la storia di Nicolò Carosio dalle origini fino alla spiegazione di cosa avvenne davvero nel dopo partita di Italia-Israele dell'11 giugno 1970 passato alla storia per l'offesa mai detta da Nicolò Carosio al guardalinee etiope. Sempre da Sportsenators.it vi segnaliamo anche questa intervista di Vincenzo Martucci a Massimo De Luca, pubblicata lo scorso 14 maggio 2017, dove si racconta la storia di "Tutto il calcio minuto per minuto".
http://www.sportsenators.it/14/05/2017/quante-diverso-lo-spezzatino-dal-mio-tutto-il-calcio-minuto-per-minuto/

“Io, Massimo De Luca, attore, nei panni di Nicolò Carosio, per dimostrare che no, non dissi “negraccio” al guardalinee etiope di Italia-Israele”…

Il famoso conduttore di “Tutto il calcio minuto per minuto” racconta con la sua personale avventura sul palcoscenico gli straordinari retroscena che portarono all’improvviso ed ingiusto stop alla Rai del vero inventore in Italia del mestiere di radio e telecronisti sportivi. E svela finalmente il giallo assolvendo il suo maestro!
Come accade che, un certo giorno di ottobre (il 20 per la precisione), mi sia ritrovato sul palcoscenico del Teatro Nuovo di Salsomaggiore a vestire i panni di Nicolò Carosio? E quando dico vestire i panni, non uso una metafora: cappottone, Borsalino in testa, ho interpretato per qualche minuto la parte del grande Nicolò, il vero inventore in Italia del nostro mestiere di radio e telecronisti sportivi, sceneggiando in maniera più fedele possibile il provino che sostenne il 1° maggio 1932 negli uffici dell’EIAR (la Rai di allora).

Carosio, allora 25enne, era stato segnalato ai dirigenti dell’Ente Italiano Audizioni Radiofoniche da Emilio De Martino, il più famoso giornalista sportivo dell’epoca. De Martino, capo della redazione sportiva del Corriere della Sera, aveva scoperto questo singolare giovanotto che, per conto suo, effettuava finte radiocronache di partite ai bordi dello stadio di Venezia o, addirittura (per esercitarsi) nel retrobottega di un negozio di elettrodomestici. Figlio di un palermitano e di una pianista inglese, trascorreva spesso vacanze in Inghilterra e aveva visto che lì, nella patria del football, durante le partite un giornalista ed un ex allenatore commentavano in diretta le fasi di gioco. Cosa che da noi non si faceva. Gli nacque così l’idea di raccontare le partite e, tenace, cominciò a provarci.

Al provino, nella sede di Torino, gli fu chiesto di dare un saggio delle sue capacità improvvisando una radiocronaca sul momento. Scelse di “fare” uno Juventus-Torino. Ed è quello che, in dialogo con un bravo attore in veste di esaminatore, ho fatto sul palcoscenico, dopo aver mandato a memoria i nomi di quelle formazioni del campionato ’31-’32.

Dopo, sfilandomi cappotto e cappello, sono rientrato nei panni del narratore (a me un po’ più congeniali) ricostruendo la storia professionale di Carosio che, pochi giorni dopo quell’esame, fu ingaggiato e, rapidamente, diventò per quasi quarant’anni la voce del Calcio italiano (e non solo del calcio): prima alla Radio, poi alla Televisione.

E’ una cavalcata lungo un arco temporale che abbraccia il fascismo, la guerra, la ricostruzione, la tragedia di Superga, la lenta rinascita della nostra Nazionale, ferita dal vuoto generazionale aperto dalla scomparsa del Grande Torino di capitan Mazzola. Fino ai Mondiali di Messico ’70, quelli di Italia-Germania 4-3 e della finale persa col Brasile di Pelé, quando la carriera di Nicolò Carosio subisce un improvviso e ingiusto stop sotto l’accusa di aver rivolto epiteti razzisti al guardalinee etiope di Italia-Israele (terza, decisiva partita del girone eliminatorio messicano) che aveva fatto annullare due gol azzurri.

Già, ma torniamo all’inizio: come accade che, a un certo punto, mi sia trovato a vestire teatralmente i suoi panni?

A mettere in moto tutto era stato, nel 2008, un bravo e tenace storico-documentatore della TV, Pino Frisoli, che mi sottopose, al termine di una puntata della Domenica Sportiva da me condotta, una sua ricostruzione della storia dello sport in TV, nella quale la vicenda di Carosio occupava una parte non secondaria (né avrebbe potuto essere diversamente, data l’importanza del personaggio). Mi mise in guardia, Frisoli: non c’era traccia nelle registrazioni dell’epoca, di insulti al guardalinee. Eppure la leggenda metropolitana, avallata da tanti presunti testimoni, era che Carosio avesse dato del “negro” se non addirittura del “negraccio” al signor Seyoum Tarekegn, questo il nome del guardalinee etiope di quella fatidica partita.

Cominciammo, insieme, ad approfondire. Anche perché da quella sua accuratissima ricostruzione del rapporto storico fra Sport e Tv in Italia sarebbe nato un libro a doppia firma pubblicato da Rai-Eri, che sarebbe stato adottato da molti studenti di Scienza delle Comunicazioni.

Insomma cominciammo a mettere insieme le tessere, a raccogliere testimonianze dirette (Bruno Pizzul, che nel ’70 era al suo esordio mondiale; il figlio di Nando Martellini, col quale avevo avuto un affettuoso rapporto personale e lavorativo; il leggendario Direttore Generale Rai dell’epoca, Ettore Bernabei). Volevamo capire le vere ragioni per cui, all’improvviso, a Carosio erano state tolte le telecronache azzurre, passate a Martellini; e soprattutto andavamo convincendoci che alla base ci fosse un qualche equivoco.

Le instancabili ricerche d’archivio di Frisoli, che hanno incrociato giornali e reperti radio e tv dell’epoca, sommate alle testimonianze dirette ci hanno consegnato la soluzione del giallo. Come indicato chiaramente, infatti, sia da un articolo di Enzo Tortora (che aveva il dente avvelenato col d.g. Bernabei che lo aveva cacciato su due piedi dalla conduzione della D.S. per un’intervista polemica rilasciata al settimanale “Oggi”), sia da una lettera all’Unità del famoso attore e drammaturgo Carmelo Bene, Carosio aveva al massimo definito “etiope” (anche se un po’ stizzito) il signor Tarekegn mentre venivano segnalate espressioni inopportune pronunciate non in TV ma alla Radio. In particolare, Bene si scagliava contro la frase “E’ stata, si può dire, la vendetta del Negus” detta nel dopo partita alla Radio, sollecitando l’intervento dell’ambasciata etiope contro questo da lui definito “rigurgito di colonialismo”.

E probabilmente l’ambasciata etiope si fece sentire, protestando con la Rai ma, altrettanto probabilmente, confondendo mezzi e persone. Non Carosio ma chi, allora? L’inarrestabile Frisoli un giorno di tre o quattro anni fa mi invia un file audio della tribuna stampa radio di quella partita. In essa, Antonio Ghirelli, allora direttore del Corriere dello Sport e, successivamente, portavoce del Presidente Pertini al Quirinale e poi direttore del TG2, dice due volte: “Se vogliamo scherzare, dobbiamo dire che è stata la vendetta del Negus”.

In quel file d’epoca c’era, dunque, la pistola fumante. Ma non era stato Carosio a premere il grilletto.

E’ così che è nata l’idea, realizzata grazie alla collaborazione di un bravissimo regista di Parma, Marco Caronna, di travasare il tutto in uno spettacolo teatrale che non è solo un monologo ma anche un dialogo e contiene documenti audio e documenti video. Che raccontano la storia straordinaria e malinconica del capostipite di tutti noi radio-telecronisti italiani. Alle cui parole, al cui talento, tutti noi dobbiamo tanto. E infatti, teatralmente, il sipario cala sulle note struggenti di “Non dimenticar le mie parole”. Per non dimenticare un grande professionista.

Massimo De Luca


DA "DOMENICA SPORT" DEL 4 SETTEMBRE 2016



Nicolò Carosio: la verità definitiva su cosa accadde dopo Italia-Israele nel 1970

NEL LIBRO "SPORT IN TV", DA NON PERDERE PER TUTTI GLI APPASSIONATI, SI PARLA ANCHE DELLA STORIA DELLA NAZIONALE IN TV. VOLETE SAPERE TUTTO SULLA STORIA DELLA TV SPORTIVA? QUESTO E TANTO ALTRO SU "SPORT IN TV". NON PERDETELO!

CLICCA SUBITO PER ACQUISTARE "SPORT IN TV" SU IBS.IT A UN PREZZO IMBATTIBILE CON IL 15% DI SCONTO, A 13,60 EURO INVECE DI 16, CON UN RISPARMIO DI 2,40 EURO. NON PERDERE TEMPO, FATTI UN BEL REGALO!

La presentazione di Massimo De Luca del libro "Sport in Tv" fatta con Alessandra De Stefano su Rai Sport 2



DIVENTA FAN DEL LIBRO "SPORT IN TV", UN DIVERTENTE VIAGGIO NELLA STORIA DELLO SPORT, DELLA TV E DEL COSTUME ITALIANO, E FAI SAPERE SE TI E' PIACIUTO

Ecco il sommario del libro "Sport in Tv". Il nome tra parentesi significa che il paragrafo è stato scritto da Massimo De Luca.

Prefazione (Massimo De Luca)
Introduzione

Gli anni del bianco e nero

Prima della televisione
Gli inizi
Il Bologna, prima squadra di calcio italiana ospite in Tv
Carosio, nascita di una leggenda (Massimo De Luca)
Juventus-Milan, la prima partita in Tv
Telecronisti: dai Maestri agli urlatori (Massimo De Luca)
Nasce "La Domenica Sportiva"
Le mille vite della "Domenica Sportiva" (Massimo De Luca)
Italia-Cecoslovacchia, l'Eurovisione e i Mondiali
Calcio in Tv, prime polemiche
Milano-Sanremo, ultimi 300 metri in diretta
Gronchi in ritardo a Monza
I primi anticipi televisivi
Cortina e la caduta di Caroli
Italia-Brasile, la Tv sportiva entra nei cinema
Il Tour de France finalmente in eurovisione
Norrkoeping-Fiorentina, prima diretta Rai di coppe europee
La sintesi della domenica e la nascita di "Tutto il calcio minuto per minuto"
L'Olimpiade di Roma
Il "Processo alla tappa"
Il "Processo alla tappa": un'epopea firmata Zavoli (Massimo De Luca)
Finalmente la mondovisione
Lazio-Juventus, la prima polemica della moviola
Italia-Cipro, arriva il replay
Italia-Bulgaria, il primo sciopero "azzurro" della Rai
Benvenuti-Rodriguez, una diretta molto costosa
Carosio e il guardalinee etiope
La vera storia di Carosio e del guardalinee etiope (Massimo De Luca)
Arriva "90° minuto"

Dal colore alla fine del monopolio

Arriva il colore, ma solo all'estero
Inter-Borussia Moenchengladbach, ci guadagna anche il Bologna
Babelis, la Tv del Rimini
Monaco '72, l'illusione del colore
La partita a telecamere fisse
La Tv svizzera italiana, prima alternativa alla Rai
Capodistria, la prima Tv tematica sportiva
Telemontecarlo, da "Puntosport" a "Galagoal"
Il ministro Togni vieta i Mondiali a colori
Il maxischermo del Palalido
Majorca e le prime imprecazioni in diretta Tv
La domenica del silenzio e la telecronaca quasi muta
"Tutto il calcio minuto per minuto" approda in Tv
Montreal 1976, torna il colore
Italia-Inghilterra e la diretta negata
Vietato giocare di notte in novembre (Massimo De Luca)
Finale Coppa Davis, il no alla telecronaca del Tg2
Coppa Davis 1976, un'emozione rovinata (Massimo De Luca)
Genoa-Torino, anche il campionato è a colori
"Diretta sport", i gol nell'intervallo
"Eurogol", rassegna dei gol delle coppe europee
Perletto, l'uomo che vinse due volte
La replica di Italia-Germania Ovest 4-3 lancia la Rete Tre
Lo sport delle Tv locali
Arriva "Il processo del lunedì"
Inter-Real Madrid, niente diretta per rispetto del pubblico pagante

Molte Tv, molto sport

Mundialito in Uruguay: fine del monopolio Rai
Assalto ai diritti del campionato
Il Mundialito di Berlusconi e la censura Rai
Canale 5 prende i diritti delle coppe e ci prova con l'Olimpiade
Italia-Germania Ovest 3-1, record assoluto di telespettatori
"Tuttocoppe minuto per minuto" arriva in Tv
Coppa Intercontinentale, diretta solo in Lombardia
"Tutto il calcio minuto per minuto", la Tv entra in studio
Il debito del calcio verso la radio (Massimo De Luca)
Real Madrid-Napoli tra Berlusconi, Odeon e Rai
Tomba irrompe a Sanremo
Jugoslavia-Italia, la prima telecronaca muta
Milan-Steaua, la Rai salva la diretta dallo sciopero
Con la Gialappa's Band si ride del calcio
Anche Berlusconi ha la diretta
Scozia-Italia tra Rai e Tele+
Il Giro d'Italia lascia la Rai
"Operazione Entebbe". Nasce il Giro d'Italia 1 (Massimo De Luca)
Il campionato va sulla pay Tv
"Quelli che il calcio...", da Fazio alla Ventura
Ungheria-Italia, la Nazionale solo su Canale 5
Arriva anche la pay-per-view
La Rai si riprende la Serie A
Mediaset e il campionato: incontrarsi e dirsi addio (Massimo De Luca)
La Serie A sulla Tv svizzera italiana, ma solo per due partite
Mondiali e Olimpiadi tra Rai e Sky

NON PERDETE IL LIBRO "SPORT IN TV. STORIA E STORIE DALLE ORIGINI A OGGI". UNA APPASSIONANTE STORIA DELLO SPORT IN TV DI PINO FRISOLI E MASSIMO DE LUCA. UN GRANDE SUCCESSO DI CRITICA E DI PUBBLICO PER TUTTI GLI APPASSIONATI DI TV E SPORT.

giovedì 4 gennaio 2018

La Tv della Svizzera italiana festeggia i 60 anni nel 2018 con alcune trasmissioni di rievocazione

"SPORT IN TV", IL LIBRO DI PINO FRISOLI E MASSIMO DE LUCA.

"RISCHIATUTTO. STORIA, LEGGENDE E PROTAGONISTI DEL PROGRAMMA CHE HA CAMBIATO LA TELEVISIONE".
IL LIBRO DI EDDY ANSELMI E PINO FRISOLI, INTRODUZIONE DI DANIELA BONGIORNO.
TUTTI I NOMI DEI CONCORRENTI, DELLE MATERIE DEL TABELLONE, I PROFILI DEI CAMPIONI E TANTO ALTRO
DA NON PERDERE PER TUTTI GLI APPASSIONATI DI STORIA DELLA TELEVISIONE E DI MIKE BONGIORNO
.

PER EVENTUALI ULTERIORI INFORMAZIONI SU "SPORT IN TV" SCRIVI A
pinofrisoli@yahoo.it
.


siti web

La Tv della Svizzera italiana festeggia nel 2018 i suoi primi 60 anni. La Rsi ha previsto alcune trasmissioni rievocative della storia della Tv del Canton Ticino che ha segnato anche la storia della Tv italiana quando negli anni '70 era visibile in gran parte d'Italia. Va ricordata per esempio la storica collaborazione con la Rai che ha portato alla produzione di trasmissioni come "Un'ora per voi" per gli emigrati italiani in Svizzera o alle telecronache sportive in comune tra Rai e Tsi e proprio negli archivi di Comano sono conservate alcune telecronache e produzioni sportive Rai che non risultano conservate negli archivi della Tv pubblica italiana come abbiamo avuto occasione di verificare di persona. Da sempre auspichiamo una forte collaborazione tra Rai e Rsi, vista la comune lingua italiana, anche per l'uso degli archivi televisivi. La prima trasmissione celebrativa è in programma giovedì 4 gennaio 2018 alle 21.00 su LA 1 con "La tua storia". Per tutto il 2018, la RSI ci accompagnerà con le pillole filmate dal titolo "Bolle 60".
Sotto potete leggere il comunicato stampa completo della Rsi di presentazione di queste iniziative.

Giovedì 4 gennaio LA 1 proporrà in prima serata, con inizio alle ore 21, il primo degli appuntamenti per sottolineare i 60 anni della nostra Televisione. La tua storia è basato sui preziosi tesori degli Archivi RSI che conservano, come piccole perle, centinaia di migliaia di materiali audiovisivi raccolti i negli anni.
Gli autori del programma, prodotto da Bruno Boccaletti, hanno confezionato una serie di spezzoni che ripercorrono e testimoniano storia e cronaca della Svizzera Italiana narrata dalla sua Radiotelevisione. Essa è stata capace, sin dagli albori, di guardare alle proprie ricchezze, alle proprie tradizioni, ma anche di aprirsi al mondo con tutti i personaggi noti che vi hanno lavorato o ne sono stati ospiti.
La tua storia ha dovuto naturalmente fare delle scelte, escludere decine di altri fatti, episodi, volti e voci: in 75 minuti ripercorreremo gli avvenimenti rimasti nella memoria di tutti, il San Gottardo autostradale e poi ferroviario, la visita di Giovanni Paolo II, la medaglia d'oro di Michela Figini; ritroveremo i personaggi che amavano venire negli studi della TSI da Mina a Mike Bongiorno, Federico Fellini, Tiziano Terzani, Ferdi Kübler; torneremo bambini con Cappuccetto a pois, il Gatto Arturo, Buzz Fizz Quiz; ci divertiremo con le straordinarie interpretazioni degli amati beniamini della commedia dialettale: Mariuccia Medici, Quirino Rossi, Sergio Filippini.
Madrina dell'operazione 60 anni TSI sarà Valeria Bruni, che ci condurrà per mano nelle piazze della Svizzera Italiana. La regia è di Mauro Triani.
Questo viaggio nella memoria è solo agli inizi: per tutto il 2018, la RSI vi accompagnerà con le pillole filmate dal titolo "Bolle 60". Nelle prossime settimane, inoltre, diffonderemo due documentari dedicati ad altrettanti protagonisti assoluti della nostra Televisione: Marco Blaser e Leandro Manfrini.


NEL LIBRO "SPORT IN TV", DA NON PERDERE PER TUTTI GLI APPASSIONATI, SI PARLA ANCHE DELLA STORIA DELLA NAZIONALE IN TV. VOLETE SAPERE TUTTO SULLA STORIA DELLA TV SPORTIVA? QUESTO E TANTO ALTRO SU "SPORT IN TV". NON PERDETELO!

CLICCA SUBITO PER ACQUISTARE "SPORT IN TV" SU IBS.IT A UN PREZZO IMBATTIBILE CON IL 15% DI SCONTO, A 13,60 EURO INVECE DI 16, CON UN RISPARMIO DI 2,40 EURO. NON PERDERE TEMPO, FATTI UN BEL REGALO!

La presentazione di Massimo De Luca del libro "Sport in Tv" fatta con Alessandra De Stefano su Rai Sport 2



DIVENTA FAN DEL LIBRO "SPORT IN TV", UN DIVERTENTE VIAGGIO NELLA STORIA DELLO SPORT, DELLA TV E DEL COSTUME ITALIANO, E FAI SAPERE SE TI E' PIACIUTO

Ecco il sommario del libro "Sport in Tv". Il nome tra parentesi significa che il paragrafo è stato scritto da Massimo De Luca.

Prefazione (Massimo De Luca)
Introduzione

Gli anni del bianco e nero

Prima della televisione
Gli inizi
Il Bologna, prima squadra di calcio italiana ospite in Tv
Carosio, nascita di una leggenda (Massimo De Luca)
Juventus-Milan, la prima partita in Tv
Telecronisti: dai Maestri agli urlatori (Massimo De Luca)
Nasce "La Domenica Sportiva"
Le mille vite della "Domenica Sportiva" (Massimo De Luca)
Italia-Cecoslovacchia, l'Eurovisione e i Mondiali
Calcio in Tv, prime polemiche
Milano-Sanremo, ultimi 300 metri in diretta
Gronchi in ritardo a Monza
I primi anticipi televisivi
Cortina e la caduta di Caroli
Italia-Brasile, la Tv sportiva entra nei cinema
Il Tour de France finalmente in eurovisione
Norrkoeping-Fiorentina, prima diretta Rai di coppe europee
La sintesi della domenica e la nascita di "Tutto il calcio minuto per minuto"
L'Olimpiade di Roma
Il "Processo alla tappa"
Il "Processo alla tappa": un'epopea firmata Zavoli (Massimo De Luca)
Finalmente la mondovisione
Lazio-Juventus, la prima polemica della moviola
Italia-Cipro, arriva il replay
Italia-Bulgaria, il primo sciopero "azzurro" della Rai
Benvenuti-Rodriguez, una diretta molto costosa
Carosio e il guardalinee etiope
La vera storia di Carosio e del guardalinee etiope (Massimo De Luca)
Arriva "90° minuto"

Dal colore alla fine del monopolio

Arriva il colore, ma solo all'estero
Inter-Borussia Moenchengladbach, ci guadagna anche il Bologna
Babelis, la Tv del Rimini
Monaco '72, l'illusione del colore
La partita a telecamere fisse
La Tv svizzera italiana, prima alternativa alla Rai
Capodistria, la prima Tv tematica sportiva
Telemontecarlo, da "Puntosport" a "Galagoal"
Il ministro Togni vieta i Mondiali a colori
Il maxischermo del Palalido
Majorca e le prime imprecazioni in diretta Tv
La domenica del silenzio e la telecronaca quasi muta
"Tutto il calcio minuto per minuto" approda in Tv
Montreal 1976, torna il colore
Italia-Inghilterra e la diretta negata
Vietato giocare di notte in novembre (Massimo De Luca)
Finale Coppa Davis, il no alla telecronaca del Tg2
Coppa Davis 1976, un'emozione rovinata (Massimo De Luca)
Genoa-Torino, anche il campionato è a colori
"Diretta sport", i gol nell'intervallo
"Eurogol", rassegna dei gol delle coppe europee
Perletto, l'uomo che vinse due volte
La replica di Italia-Germania Ovest 4-3 lancia la Rete Tre
Lo sport delle Tv locali
Arriva "Il processo del lunedì"
Inter-Real Madrid, niente diretta per rispetto del pubblico pagante

Molte Tv, molto sport

Mundialito in Uruguay: fine del monopolio Rai
Assalto ai diritti del campionato
Il Mundialito di Berlusconi e la censura Rai
Canale 5 prende i diritti delle coppe e ci prova con l'Olimpiade
Italia-Germania Ovest 3-1, record assoluto di telespettatori
"Tuttocoppe minuto per minuto" arriva in Tv
Coppa Intercontinentale, diretta solo in Lombardia
"Tutto il calcio minuto per minuto", la Tv entra in studio
Il debito del calcio verso la radio (Massimo De Luca)
Real Madrid-Napoli tra Berlusconi, Odeon e Rai
Tomba irrompe a Sanremo
Jugoslavia-Italia, la prima telecronaca muta
Milan-Steaua, la Rai salva la diretta dallo sciopero
Con la Gialappa's Band si ride del calcio
Anche Berlusconi ha la diretta
Scozia-Italia tra Rai e Tele+
Il Giro d'Italia lascia la Rai
"Operazione Entebbe". Nasce il Giro d'Italia 1 (Massimo De Luca)
Il campionato va sulla pay Tv
"Quelli che il calcio...", da Fazio alla Ventura
Ungheria-Italia, la Nazionale solo su Canale 5
Arriva anche la pay-per-view
La Rai si riprende la Serie A
Mediaset e il campionato: incontrarsi e dirsi addio (Massimo De Luca)
La Serie A sulla Tv svizzera italiana, ma solo per due partite
Mondiali e Olimpiadi tra Rai e Sky

NON PERDETE IL LIBRO "SPORT IN TV. STORIA E STORIE DALLE ORIGINI A OGGI". UNA APPASSIONANTE STORIA DELLO SPORT IN TV DI PINO FRISOLI E MASSIMO DE LUCA. UN GRANDE SUCCESSO DI CRITICA E DI PUBBLICO PER TUTTI GLI APPASSIONATI DI TV E SPORT.